Traffico aereo. Nel 2016 superati i 164 milioni di passeggeri

Print Friendly, PDF & Email

Il 2016 è stato un anno difficile. Sembrava che gli attacchi terroristici, la brexit, l’instabilità  internazionale avrebbero determinato una ricaduta negativa sui flussi turistici e sulle esportazioni. Ma il  traffico aereo 2016 chiude con un bilancio positivo.
Il sistema aeroportuale ha registrato oltre 164 MLN di passeggeri, 1 MLN di tonnellate di merci e 1,5 MLN di movimenti aerei,.

Rispetto al 2015, si sono rilevati incrementi nelle tre macro categorie monitorate:

  • il traffico passeggeri si attesta al 4,6%
  • i volumi di merce trasportata al 5,9%
  • il numero dei movimenti aerei al 2,6%.

Sul risultato complessivo del traffico passeggeri si è evidenziata una forte crescita del traffico internazionale (pari al 6,2%) e del traffico UE che ha visto un incremento del 7,6% rispetto al 2015.
Positivo anche l’andamento del traffico nazionale, con un aumento del 2,2% rispetto al 2015.

I passeggeri transitati nei 36 scali italiani monitorati sono stati complessivamente 164.691.059 MLN, corrispondenti a quasi 7,5 MLN di passeggeri in più rispetto al 2015.

La TOP 10 degli scali per numero di passeggeri 

  • Roma Fiumicino (41,7 MLN)
  • Milano Malpensa (19,4 MLN)
  • Bergamo (11,2 MLN)
  • Milano Linate (9,7 MLN)
  • Venezia (9,6 MLN)
  • Catania (7,9 MLN)
  • Bologna (7,7 MLN)
  • Napoli (6,8 MLN)
  • Roma Ciampino (5,4 MLN)
  • Palermo (5,3 MLN).

In particolare il sistema aeroportuale romano (Fiumicino e Ciampino) ha raggiunto risultati positivi con oltre 47,1 MLN, rispetto a quello milanese (Malpensa e Linate) con oltre 29,1 MLN.

Estremamente significativi i valori registrati per il settore cargo che, con un totale di 1.043.421,72 di tonnellate di merci movimentate nel 2016, si attesta a quasi 60 mila tonnellate in più rispetto al 2015, confermando il trend di crescita dell’export registrato negli ultimi anni.

Anche i movimenti aerei hanno visto un sensibile incremento pari al 2,6% che risulta essere il tasso di crescita più elevato raggiunto negli ultimi anni. Il maggior numero di voli riscontrato è trainato principalmente dalle destinazioni internazionali, pari al 5,1%, in particolare da quelle UE, che si attestano al 6,5%.

Fonte: Assaeroporti

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti