Luna di miele tra gli indiani d’America

Print Friendly, PDF & Email

Cerca la saggezza, non la conoscenza. La conoscenza è il passato, la saggezza è il futuro.

Proverbio della tribù dei Lumbee

Siete amanti della natura e dei grandi spazi, e state progettando un viaggio di nozze che non preveda la solita spiaggia caraibica?

Se la risposta è sì, c’è un viaggio che fa per voi.

Un viaggio profondo, speciale, di quelli che si ricordano per tutta la vita.
E non solo perché è la vostra luna di miele.

Stati Uniti d’America: non New York, non Miami, non Las Vegas, non Los Angeles e neanche un coast-to-coast, nonostante la meta sia perfetta da inserire in un road trip.
Vi presentiamo il West Americano, sulle tracce degli indiani.

L’Arizona vanta ben 23 riserve, dove potrete entrare in contatto con alcune delle più celebri tribù che – nonostante i tempi moderni – hanno conservato in toto la loro incredibile cultura, intrisa di saggezza e del rapporto quasi simbiotico con la natura.

Le riserve più belle sono quelle degli Hopi e dei Navajo e, come turisti, c’è la possibilità di passare qualche giorno partecipando alla vita della tribù: soggiornare nelle tende, assaporare le specialità culinarie indiane e – se capitate al momento giusto – assistere a un powwow, raduni che durano da uno a tre giorni in cui si onora l’antica cultura indiana, tra canti e danze.

Ma non solo vita da riserva: questo viaggio è un’occasione per ammirare panorami universalmente riconosciuti tra i più belli del pianeta, tra deserti e canyon dalle rocce rosseggianti, tra cui:

  • L’Antelope Canyon – in territorio Navajo, Arizona.
    E’ uno dei panorami più belli e fotografati di sempre, grazie allo spettacolo dei raggi solari che, filtrando attraverso le pareti rocciose, creano giochi di ombre e luci incredibili.

 

  • Il Grand Canyon – sempre in Arizona, nell’omonimo parco nazionale, è la gigantesca gola scavata dal fiume Colorado, tra i patrimoni dell’umanità UNESCO.

  • La Monument valley – il famoso pianoro tra lo Utha e l’Arizona da cui sorgono le guglie rocciose che sono icona del West.
    I Navajo si sono aggiudicati l’esclusiva delle guide in questa zona, e gestiscono il lussuoso View Hotel, inaugurato nel 2009.

Scatenatevi con le foto quando vi troverete di fronte a questi spettacoli della natura, perché all’interno delle riserve è molto importante attenersi alle regole dei vostri ospiti, e spesso non c’è la possibilità di rubare scatti per la durata della vostra permanenza.

Sembra un dettaglio scomodo, ma si può trasformare in un’esperienza estremamente positiva per noi creature del XXI secolo che – ammettiamolo – siamo diventati un po’ schiavi della condivisione immediata delle nostre esperienze.

Non potendo quindi riportare immagini dei giorni passati in riserva, non resta che vivere questo tipo di esperienza con tutta l’intensità che merita, in modo da serbarne per sempre il ricordo nella mente e nel cuore, i migliori album per una luna di miele.

Potrebbe interessarti anche:

La mostra “Lakota, Cheyenne, Crow, Blackfoot. Usi e costumi dei nativi americani delle grandi pianure”
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti