Previsioni e numeri del San Valentino 2017

Print Friendly, PDF & Email

A celebrare il San Valentino con il proprio partner, quest’anno, saranno circa 12 milioni di italiani.
Un numero elevato, che conferma la popolarità della festa; ma che appare in calo del -10% rispetto al 2015, anno è stata condotta la nostra ultima rilevazione di Confesercenti con SWG.

Difficile dire se la riduzione di innamorati in festa per questo San Valentino sia da attribuire a questioni sentimentali… o economiche, visto che il 20% se la caverà solo con un regalo.
Ma il calo potrebbe essere dovuto anche al calendario – quest’anno la festa cade di martedì – o ad una flessione dell’importanza ‘percepita’ del San Valentino.

A rimanere sempre uguale, invece, è la centralità della cena romantica, celebrazione scelta dal 67% degli innamorati per San Valentino.

  • Tra questi, poco meno della metà (il 47%) opterà per una serata romantica domestica, con un menu fatto in casa, mentre il resto degli innamorati – circa 4,3 milioni di persone – preferirà dichiarare il proprio amore con una cena fuori.
    Il ristorante è la tipologia di locale più indicata, scelta dal 62%: ma c’è anche un 35% che invece si orienterà su un locale meno formale, come pizzerie e trattorie.
    Solo il 3%, invece, percorrerà la strada dell’originalità, organizzando una cena ‘speciale’ in locali alternativi, dai tram ai battelli.
    Ampia la varietà di prezzi nei ristoranti si parte dai 30 euro, ma si può arrivare fino a 500 euro, a seconda del locale e del menu, anche se in media ci si aggira tra i 40 e gli 80 euro a persona, 20-40 in pizzeria e trattoria.
    Una serata in locali “particolari”, invece, può invece arrivare a costare fino a 800 euro, a seconda della location e degli spazi affittati.
  • Il 4%, invece, sceglierà di partire con il proprio partner per un piccolo viaggio romantico, magari nel fine-settimana successivo. Per una minivacanza, i costi si aggirano tra i 130 ed i 400 euro a persona per un soggiorno in hotel, e tra i 200 ed i 600 per terme e Spa.
  • Quest’anno saranno molti i regali “utili”, scelti da uno su quattro (il 27%). Anche se i doni della tradizione sono sempre i più gettonati: i cioccolatini raccolgono il 29% delle preferenze, seguiti dai fiori, che verranno comprati nel 22% dei casi.
    Solo il 6% si orienterà su un prodotto di gioielleria.

Secondo le nostre stime a partire dall’indagine, tra il 13 e il 14 febbraio verranno comprati complessivamente 3,7 milioni di scatole di cioccolatini e 2,6 milioni di mazzi di fiori anche se, come ogni anno, negozi e ambulanti in regola dovranno scontare al competizione di migliaia di abusivi ed irregolari, soprattutto nelle città turistiche. Il 73% degli italiani indica comunque di voler comprare in un negozio specializzato in fiori, ed il 17% in un mercatino, mentre uno su dieci ammette di aver intenzione di acquisterà per strada, dove capita. Rose e composizioni speciali saranno le tipologie più scelte.

I numeri finali:

12 milioni – le persone che celebreranno

4,3 milioni – gli italiani che andranno a cena fuori

 Verranno acquistati:

3,7 milioni di scatole di cioccolatini

2,6 milioni di mazzi di fiori.

Dal comunicato stampa di confesercenti.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti