Il Parlamento Ue vota risoluzione che reintroduce il visto per gli Usa

Print Friendly, PDF & Email

 

A Bruxelles il Parlamento Europeo ha votato una risoluzione per reintrodurre i visti ai cittadini statunitensi che vengono in Europa. La decisione della Commissione è arrivata in risposta al rifiuto degli Usa di estendere il Visa Waiver Program americano anche a Polonia, Croazia, Cipro, Romania e Bulgaria. E così i cittadini di questi cinque paesi, nonostante siano cittadini dell’Unione Europea, non possono ancora accedere al territorio americano senza un visto e quindi partecipare al programma Esta. A tal proposito la Commissione Ue ha stigmatizzato la “mancanza di reciprocità” su questo punto optando per questa risoluzione. Tra due mesi dunque i cittadini Usa potrebbero aver bisogno del visto per venire in Italia.

Già ad aprile del 2014 era stato notificato alla Commissione che cinque Paesi (Australia, Brunei, Canada, Giappone e gli Usa) non stavano adempiendo ai loro obblighi per quanto riguarda la reciprocità dei visti. La Commissione europea avrebbe avuto, secondo le leggi,  due anni di tempo per notificare l’obbligo del visto ai cittadini di questi cinque paesi ma nel frattempo Australia Brunei e Giappone hanno ritirato la delibera sui visti per i cittadini europei mentre il Canada ha annunciato che lo farà nel prossimo dicembre. All’appello manco solo gli Stati Uniti.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti