“Autismo – in viaggio attraverso l’aeroporto”, lo scalo di Venezia aderisce al progetto dell’Enac

La SAVE, Società di gestione dell’aeroporto Marco Polo di Venezia, ha annunciato insieme all’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, la sua partecipazione al progetto “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto” ideato dalla stessa ENAC con la collaborazione di Assaeroporti, delle Società di gestione aeroportuale italiane e con il coinvolgimento delle Associazioni di categoria. 

Grazie a questo progetto verrà implementata l’assistenza a persone con disabilità che si trovano a dover effettuare spostamenti in aereo. Per bambini e adulti con disabilità, infatti, può risultare difficoltoso muoversi in aeroporto: per questo sono stati messi a loro disposizione accompagnatori e visite ai percorsi e agli ambienti aeroportuali guidate da personale specializzato. 

Per questo progetto SAVE ha aderito in collaborazione con la Fondazione Onlus per l’Autismo Oltre il Labirinto.

  • Il percorso di assistenza dedicato alle persone autistiche è un tassello fondamentale per contribuire a rendere l’infrastruttura aeroportuale fruibile da tutti gli utenti – ha spiegato il direttore dell’ENAC Alessio Quaranta –  in un’ottica di miglioramento costante della qualità dei servizi di assistenza ai passeggeri al quale tutti gli aeroporti devono tendere
  • Fin da subito abbiamo condiviso con ENAC l’entusiasmo per questo progetto, che ha un valore anche sociale nel suo obiettivo di agevolare le persone con autismo e di supportare i familiari che stanno loro accanto” – è quanto invece dichiarato da Enrico Marchi, presidente di SAVE.

Il progetto è così articolato

  • brochure informativa “Autismo – In viaggio verso l’aeroporto” scaricabile dal sito www.veniceairport.it e distribuita in aerostazione, suddivisa in tre sezioni (prima del viaggio, l’arrivo in aeroporto, prima dell’imbarco);
  • possibilità di conoscere in anticipo gli ambienti del terminal attraverso brevi descrizioni e immagini che mostrano gli spazi interni ed esterni dello scalo;
  • possibilità di effettuare una visita del terminal preparatoria al viaggio, prenotandosi al link www.veniceairport.it. Il personale SAVE è stato opportunamente formato dalla Fondazione Oltre il Labirinto per le visite preparatorie e per il supporto durante il giorno effettivo del viaggio.

Partito in via sperimentale a Bari nel novembre del 2015, il progetto si è via via esteso nel 2016 agli scali di Milano, Olbia, Bergamo, Napoli e Roma sempre con il fine di garantire un’adeguata assistenza a tutte le persone che si trovano in aeroporto. 

 

Credits:

ENAC: Ufficio Stampa – tel. +39 06 44596204 – ufficiostampa@enac.gov.it

SAVE S.p.a.: Servizio Relazioni esterne e Stampa – tel. +39 041/26.06.233

www.veniceairport.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

dessert bar

Australia, l’ultima moda dei Dessert Bar

Dopo Melbourne e Sydney, quella del “dessert bar” è l’ultima moda che, a macchia d’olio, sta coinvolgendo anche altre città australiane. Tra queste, la capitale del South ...
Vai alla barra degli strumenti