Roma: dopo i danni degli hooligans parte il restauro finanziato da mecenati olandesi

Print Friendly, PDF & Email

Dopo gli atti vandalici provocati due anni fa dagli hooligans olandesi alla Barcaccia, nel post della partita tra Feyenoord e A.S. Roma, un gruppo generoso di mecenati olandesi sembrerebbe ora deciso a sostenere le bellezze della Capitale, finanziando il restauro delle due fontane della città. Per un totale di oltre 100 mila euro.

La Fontana delle Api, ideata da Gian Lorenzo Bernini nel 1644 su commissione del papa Urbano VIII Barberini, e la Fontana di Viale Tiziano,  realizzata invece negli anni ’30 del Novecento dall’architetto Raffaele de Vico,ritroveranno così il loro splendore originario.

Due giorni fa è infatti partito il cantiere della famosa fontana a forma di conchiglia del Bernini, mentre il prossimo 13 marzo verrà avviato quello per la seconda di Viale Tiziano. Entrambi gli interventi di ripristino sono sotto la direzione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma, e resi possibili dalla generosità della società Koninklijke Woudenberg e Meesters In, dell’Associazione “Salviamo la Barcaccia” (che ha raccolto dei fondi da parte di persone private e giuridiche), del Celeanum Gymnasium di Zwolle e del blog/piattaforma crowdfunding “Scusa Roma”. 

Per la Fontana delle Api, il cui ultimo restauro risale al 2000, la durata dei lavori è stimata in circa 60 giorni e prevede la pulitura delle superfici, il consolidamento delle fessure, la realizzazione di nuove stuccature, il trattamento protettivo della pietra e la revisione dell’impianto idrico. Più complesso e di più lunga durata è invece quello della Fontana di Viale Tizianodi cui sono state stimate circa 240 giornate lavorative suddivise in più fasi.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti