Musei Capitolini, avviati i lavori di manutenzione

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Lo scorso 8 marzo la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ha comunicato l’avvio dei lavori di manutenzione all’interno dei Musei Capitolini che termineranno il 23 marzo. I lavori, per un totale di circa 70 mila euro, verranno realizzati in tre diversi step anche in previsione del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma in programma il prossimo 25 marzo.

  • La prima parte degli interventi riguarderà da una parte l’ampia scala di accesso dalla Galleria Lapidaria al Tabularium e dall’altra quella verso Palazzo Nuovo (il cui accesso avverrà da Piazza del Campidoglio). Le aree interessate rimarranno chiuse ai visitatori fino al 18 marzo. Verranno ripristinate porzioni dell’intonaco e tinteggiate pareti e volte
  • Successivamente si passerà alla scala che conduce al Palazzo dei Conservatori alla Galleria Lapidaria. In contemporanea verrà rinnovato lo scalone di accesso al Palazzo dei Conservatori dove verranno tinteggiate le pareti con un’omogenea tonalità di colore. I lavori termineranno entro il 15 marzo ma le aree in questione rimarranno comunque accessibili ai visitatori tramite gli ascensori e la scala cui si accede dal cortile del Palazzo dei Conservatori. 
  • Infine, i lavori di manutenzione dei Musei Capitolini coinvolgeranno anche il pianerottolo di accesso alla Sala Orazi e Curiazi (che rimarrà transitabile) e la rampa dello scalone verso la pinacoteca (accessibile dagli ascensori).

 

Info

Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne: comunicazione.sovrintendenza@comune.roma.it

Ufficio Stampa Assessorato alla Crescita culturale: v.giancaspro@gmail.com

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Terremoti, anche in Italia i sismometri in mare

Anche l’Italia avrà i suoi primi sismometri in mare, per migliorare la localizzazione e lo studio dei terremoti. I sismometri saranno installati in prossimità delle piattaforme petrolifere, grazie all’accordo firmato ...
Vai alla barra degli strumenti