Relazione di Appartenenza, la mostra che studia l’Archivio e la Bottega di Giovanni Sacchi

Print Friendly, PDF & Email
Relazione di appartenenza, Sesto San Giovanni, 27 marzo 2017

Relazione di appartenenza, Sesto San Giovanni, 27 marzo 2017

La mostra “Relazione di appartenenza” presentata da Pierre Dupont – il progetto di Giulia De Giorgi, Michela Murialdo, Giovanni Paolin, Roberta Perego e Davide Spagnoletto – si apre il 27 marzo a Milano nello Spazio MIL di Sesto San Giovanni.

Relazione di Appartenenza è la fase conclusiva del progetto che per sei mesi ha coinvolto giovani artisti italiani all’interno di due luoghi fondamentali del design italiano: l’Archivio Giovanni Sacchi e la sua Bottega

  • Giovanni Sacchi ha realizzato oltre 25 mila modelli in legno e 8 mila plastici architettonici nei suoi cinquant’anni di attività. La sua produzione ha rappresentato un pilastro della storia del design italiano e proprio dalla sua bottega milanese hanno preso ispirazione  molti designer e architetti come Aldo Rossi, Marcello Nizzoli, Achille Castiglioni, Ettore Sottsass jr e Marco Zanuso.

Nel corso dei sei mesi gli artisti che hanno partecipato al progetto sono entrati in contatto con il materiale all’interno della Bottega e dell’Archivio: modelli, manifesti, progetti, disegni, fotografie e qualsiasi altro documento conservato.  In particolare, spunto di riflessione è stato il concetto di modello, allo stesso tempo astrazione e materializzazione di un’idea, oggetto che nasce con la finalità di diventare altro da sé. Gli artisti sono stati invitati a riflettere sullo spazio e sul tempo esistenti tra intuizione e realizzazione materiale di un’opera, con uno sguardo alla figura del modellista che, trasferendo un’idea in forme compiute, costituisce il ponte tra visione e produzione. 

I sei artisti che hanno preso parte al progetto sono Pasquale Loiudice, Guglielmo Poletti, Giulia Sacchetto, Annamaria Maccapani, Marco Secondin e Livio Sperandio

Durante l’apertura della mostra Relazione di Appartenenza viene presentato il libroArchivi impossibili. Un’ossessione dell’arte contemporanea” di Giulia Baldacci che ripercorre la storia della pratica archivistica. 

Credits:

Relazioni di Appartenenza

A cura di Pierre Dupont

27 marzo – 9 aprile 2017

Spazio MIL, Via Granelli 1, Sesto San Giovanni (MI)

Con il supporto di Banca di Credito Cooperativo di Sesto San Giovanni e Fondazione Comunitaria Nord Milano

Orari

Da martedì a domenica 10-18

Info

www.pierredupont.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti