Les Temps Des Sucres, la cucina dolce del Quèbec arriva in Italia

Print Friendly, PDF & Email
Apperò...il Quèbec, les temps des sucres

Apperò...il Quèbec, les temps des sucres

Les Temps  Des Sucres, la stagione in cui si raccoglie la linfa dell’acero per fare lo sciroppo nel Quèbec e che segna la fine del lungo inverno, è arrivata anche in Italia. La Delegazione della regione canadese a Roma ha organizzato quattro incontri a tema dal titolo “Apperò…il Quèbec!” tra Milano e Roma per promuovere i prodotti tipici nel settore agro-alimentare a stampa ed operatori.

Insieme al pluripremiato chef Mario Julien, direttamente dal Golf Club Le Mirage (Terrebonne, Québec) di proprietà di Céline Dion, ed in collaborazione con il Grand Hotel Visconti Palace di Milano e del Baglioni Hotel Regina di Roma sono state preparate, elaborate e servite alcune delle pietanze che rispecchiano la cultura quebecchese del cibo a tavola. In particolare, ad essere presentato è stato il celebre sirop d’érable, lo sciroppo d’acero. 

  • In Québec siamo già aperti alle realtà enogastronomiche italiane – dichiara il pluripremiato chef  Julien e troviamo i vostri prodotti ovunque. Io stesso non potrei fare a meno nella mia cucina di molte eccellenze italiane! Nel mio cuore però porto anche i prodotti della mia terra, il Québec, e il mio desiderio più grande è farveli conoscere, poiché parliamo di prodotti che sono frutto della passione e dell’impegno di persone che, come gli Italiani, amano portare in tavola cibo di qualità: semplice e gustoso!

L’iniziativa Les Temps Des Acres è stata accolta positivamente dai fruitori che sono rimasti stupiti dalla varietà di prodotti presentati, soprattutto quelli preparati con l’acero quali acqua, burro, gelatina, aceto e zucchero ma anche le birre artigianali quebecchesi, le tisane confezionate dal popolo Inuit, i sidri di mela e il vino di pomodoro, ed alcune varietà di funghi e piante completamente sconosciute sul suolo italiano, tra cui le têtes de violon. 

I nuovi accordi di libero scambio tra Europa e Canada rappresentano un’opportunità importante per il Ministero dell’Agricoltura, della Pesca e dell’Alimentazione del Québec (MAPAQ) di guardare al mercato italiano. “La ratifica del CETA – afferma Marianna Simeone, Delegato del Québec a Roma – rende il momento propizio per permettere ai potenziali distributori italiani di conoscere e toccare con mano la qualità dei nostri prodotti. La costante attenzione all’ambiente, le scelte eco-responsabili, la capacità dei produttori quebecchesi di ascoltare la natura e rispettarne i tempi, il rispetto delle tradizioni sono un valore aggiunto che caratterizza i prodotti agroalimentari del Québec“.

Info

www.international.gouv.qc.ca

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

A Torino prende il via “Estate Reale”

Torino. Con l’orchestra Klassika di San Pietroburgo apre nella città sabauda “Estate Reale”, 16 concerti all’aperto fino al 15 luglio nella Piazzetta Reale. L’appuntamento rientra ...
Vai alla barra degli strumenti