L’Agenzia delle Entrate accoglie le istanze ASTOI in materia di spesometro

Print Friendly, PDF & Email
Istanze Astoi spesometro tour operator

Istanze Astoi spesometro tour operator

L’Agenzia delle Entrate ha concesso l’esclusione dell’intera categoria dei tour operator per le operazioni attive di importo unitario inferiore a 3600 euro al lordo dell’Iva.

La decisione, riportata nel comunicato dell’Amministrazione, viene incontro alle richieste in materia di spesometro da parte di  ASTOI Confindustria Viaggi, nata nel 2000 dalla fusione tra ATOI ed Assotour e rappresentante di oltre il 90% del mercato del tour operating italiano. 

L‘istanza era stata presentata formalmente da ASTOI lo scorso 3 febbraio ed è stata l’ultima di una serie di richieste in questa direzione fatte dall’associazione all’Agenzia delle entrate in questi anni.

“L’Agenzia delle Entrate, ha tenuto conto delle osservazioni della nostra Associazione – commenta Nardo Filippetti, Presidente di ASTOI  confermando l’esclusione della comunicazione dello spesometro per i Tour Operator per le operazioni di importo inferiore a 3.600 Euro al lordo dell’Iva. Siamo molto soddisfatti per l’accoglimento, anche per il 2016, di questa deroga a favore degli operatori del comparto; ciò testimonia l’ottimo dialogo, il positivo scambio di informazioni e la proficua collaborazione tra la nostra Associazione e l’Agenzia delle Entrate che costantemente tiene in considerazione peculiarità e problematiche del nostro settore.

Info

www.astoi.it

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Amaro Lucano: 124 anni di storia

In queste giornate di festa, dove mangiamo di tutto, mettendo a dura prova il nostro apparato digerente, cosa c’è di meglio se non un amaro, ...
Vai alla barra degli strumenti