Il progetto della Valle dei Templi ha vinto il premio Paesaggio Italiano 2017

Print Friendly, PDF & Email

Il ministro Dario Franceschini ha conferito ieri i diversi riconoscimenti ai progetti vincitori della prima edizione della Giornata del Paesaggio, istituita dal Mibact per promuovere la cultura paesaggistica come valore identitario italiano.
Il progetto Agri Gentium: landscape regeneration del Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento, che rappresenterà l’Italia nell’ambito del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa, è stato insignito del Premio.

“La Giornata Nazionale del Paesaggio – ha dichiarato il Ministro Franceschini – diventerà un evento permanente. Si tratta di uno strumento previsto dal Codice dei beni culturali che costituisce un’opportunità per la pianificazione sostenibile dello sviluppo territoriale finora adottato dalla Puglia, dalla Toscana e oggi dal Piemonte. Lavoreremo affinché più Regioni possibili seguano il loro esempio entro la fine della legislatura. L’articolo 9 della Costituzione – ha proseguito il Ministro – impone la tutela del paesaggio, che deve tornare al centro dell’azione politica e della comunicazione al pubblico. Grazie alle strutture di tutela la battaglia della difesa del paesaggio si può dire vinta. Ora – ha concluso il Ministro – dobbiamo impegnarci per valorizzare, anche grazie a giornate come questa, quelle realtà capaci di agire per recuperare e migliorare i nostri territori”.

La scelta è avvenuta tra 38 progetti selezionati nell’ambito delle 97 candidature ricevute dalla commissione. Le menzioni speciali sono andate a:

  • Parco Nord Milano: parco di città,verde d’Europa presentato dal Comune di Cinisello Balsamo per l’alto valore ecologico e architettonico su aree di margine periurbane
  •  Ostana: comunità e territorio presentato dal Comune di Ostana (CU) per il coinvolgimento  delle forze sociali per contrastare lo spopolamento e l’abbandono
  •  Il paesaggio è il nostro futuro. Educazione al paesaggio per le nuove generazioni presentato dalla Provincia di Trento per l’alto valore di formazione e educazione.

Anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si è espresso sulla Giornata. “E’ una ricorrenza significativa che richiama il paesaggio quale valore identitario del Paese e incoraggia le istituzioni pubbliche e private, ma anche la società civile, ad un uso attento e consapevole delle straordinarie bellezze naturali di cui è ricco il territorio italiano” -ha detto in occasione del discorso di celebrazione-“per tutelare e promuovere il paesaggio quale bene comune è necessario ripartire da una puntuale azione di programmazione delle politiche e delle scelte di gestione, basata sull’interazione tra Stato e livelli territoriali e, come indicato dalla Convenzione del Consiglio d’Europa, da una attenta capacità di ascolto delle comunità locali.Proprio le tragiche vicende legate all’emergenza sismica dei mesi scorsi suggeriscono di ripartire dai luoghi, anche quelli più colpiti, per ridare loro nuova forma e vigore con l’attiva partecipazione delle popolazioni interessate e nel rispetto delle caratteristiche ambientali e culturali del territorio”.

Da una nota stampa del Mibact 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti