Bologna Festival: Amadeus Wiesensee apre la rassegna TALENTI

Print Friendly, PDF & Email
Amadeus Wiesensee suonando il pianoforte

Domani martedì 28 marzo, ore 20.30, Oratorio San Filippo Neri: il concerto del pianista Amadeus Wiesensee apre la rassegna Talenti del Bologna Festival.

A solo ventitré anni, la critica lo definisce come “Il giovane filosofo al pianoforte”. La profondità del suo pensiero interpretativo e l’intensa comunicatività sono due delle caratteristiche essenziali di Wiesensee.

Il giovane pianista tedesco presenta un programma di grande impegno esecutivo per il suo debutto a Bologna in Talenti. Dalla Suite inglese n.6 di Bach passa alla monumentale op.24 di Brahms, le venticinque Variazioni e fuga su un tema di Händel. Tre Momenti musicali di Schubert introducono la celebre Sonata n.7 di Prokof’ev, con un ultimo movimento, Precipitato, con un martellante e affannoso susseguirsi dei suoi accordi.

Cos’è Talenti?

È la rassegna che presenta giovani musicisti vincitori di prestigiosi concorsi o nuove rivelazioni del concertismo. Il giovanissimo Wiesensee, il duo per clarinetto e pianoforte Rattle-Özsuca oppure la pianista Elena Nefedova sono alcuni degli esempi della proposta musicale.

Ogni anno viene assegnato il “Premio del Pubblico”. Il miglior interprete della rassegna è premiato con un concerto da realizzarsi nel prossimo autunno.

 

Credits:

Amadeus Wiesensee (Apertura della rassegna TALENTI del Bologna Festival)

Martedì 28 marzo alle ore 20.30 

Oratorio San Filippo Neri Via Manzoni, 5 – 40100 Bologna 

 

Programma 

Johann Sebastian Bach Suite inglese n.6 in re minore BWV 811

Johannes Brahms Variazioni e fuga su un tema di Händel op.24

Franz Schubert Momenti musicali n.2, n.5, n.6 

dai Sei Momenti musicali op.94 D.780

 

Sergej Prokof’ev Sonata n.7 in si bemolle maggiore op.83

 

Info

www.bolognafestival.it

Tel. +39 051 6493397 / 6493245

E-mail: info@bolognafestival.it 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti