Confguide invita Carandini al convegno del 3 aprile al BIT di Milano

Print Friendly, PDF & Email

Confguide organizza per il 3 aprile, in occasione di BIT 2017 a Milano, il convegno “Le Guide Turistiche e le nuove sfide del mercato internazionale. Vecchie e nuove competenze per un turismo culturale di successo” e invita come ospite il presidente del FAI, Andrea Carandini.

Il convegno vuole essere un momento di dialogo costruttivo e proficuo tra le guide turistiche e il FAI, dopo le recenti dichiarazioni del professor Carandini sul ruolo giocato dalle guide turistiche professioniste e dai volontari nella promozione del patrimonio culturale italiano. 

Confguide, prende atto delle scuse e del chiarimento da parte del presidente del FAI ed esprime apprezzamento per le parole del professor Carandini, il quale riconosce che le guide turistiche operano con competenza e partecipazione e svolgono un ruolo fondamentale nella promozione del patrimonio culturale italiano.

Secondo la prima indagine nazionale promossa da Confguide nel 2015, circa l’85% delle guide ha un diploma di laurea, per lo più in materie storico-artistiche o archeologiche. Grazie all’aggiornamento continuo, alla capacità di comunicare con differenti tipologie di visitatori e di costruire itinerari anche su destinazioni di nicchia, la guida turistica professionista è in grado di valorizzare anche quella parte del patrimonio culturale e turistico meno noto e visibile e di trasformare la visita guidata in un’esperienza emozionante e piacevole, da suggerire e da ripetere.

Non può esistere concorrenza tra guide turistiche e volontari: entrambi si spendono per la promozione della cultura, ma con ruoli, abilità, impegno, efficacia e mezzi differenti. Per professione, qualità e specializzazioni le guide, come “generosi collaboratori saltuari” i volontari.

 

 

Fonte: www.confguidenazionale.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti