La Bella e la Bestia. 10 curiosità che ancora nessuno vi ha detto

Print Friendly, PDF & Email
La bella e la bestia, live action

1.  Il primo attore che ha accettato di unirsi al progetto è stata Emma Watson

2. Perchè i vestiti di Belle sono in giallo e in azzurro

Il giallo (oro) e l’azzurro sono gli attributi della regalità, usati nell’araldica francese dai tempi dei re merovingi. Anche la Bestia veste in azzurro al ballo in biblioteca

3. I segreti del vestito giallo che Bella indossa al ballo con la Bestia 

Volevamo che desse l’illusione di fluttuare, quasi di volare ha detto Emma Watson.
Per questo non ha né un corsetto né una gabbia per la gonna.
E’ stato realizzato con 54 metri di organza di seta tinta di giallo.
Ci sono voluti 914 metri di fili e 12.000 ore di lavoro.
Arricchito con 2160 cristalli Swarovski.

Il team del reparto costumi voleva abiti ecosostenibili, preparati con tessuti provenienti dal commercio equo e solidale (ossia materiali organici acquistati da fornitori che pagano i propri impiegati con un giusto stipendio).
Sono state usate tinte naturali, a basso impatto ambientale (facendo ben attenzione a smaltire l’acqua utilizzata per le tinte), e blocchi di legno per stampare le fantasie sugli abiti.

4. Il pavimento della sala da ballo del castello è vero o finto

E’ stato realizzato con 1114 m² di finto marmo.
Il  disegno è preso da
un motivo del soffitto dell’abazia benedettina di Braunau, in Germania.

5. Quanti sono i lampadari della sala e di che materiale

Dieci. Sono stati realizzati in vetro, satinati, ricoperti di tessuto e accesi con delle candele.
Ognuno  misura quattro metri per due.
A modello sono stati presi alcuni lampadari della reggia di Versailles.

6. Le rose

Sono state coltivate o acquistate circa 1500 rose rosse, sia per effettuare ricerche che per decorare le scenografie.

7. La foresta incantata che circonda il castello

E’ stata costruita con veri alberi e siepi, un lago ghiacciato e circa 20.000 ghiaccioli.
Ci sono volute 15 settimane per completarla.

8. Il blasone del principe

Raffigura un leone e un cinghiale con l’acronimo “WD”.
Sono le iniziali di un personaggio fittizio chiamato William Devereaux, ma anche di Walt Disney.

9. Il cane

Froufrou, il cane di Madame Guardaroba e del Maestro Cadenza si chiama Gizmo e proviene da uno dei canili più antichi e famosi del Regno Unito.

10. E per finire…

Le luci aggiuntive presenti sulla terrazza e sulla scalinata  e il colonnato pieno di rose del giardino sono un omaggio al film La Bella e la Bestia, diretto nel 1946 dal grande autore Jean Cocteau, che è stato una fonte d’ispirazione per Bill Condon.

TgTourism ringrazia The Walt Disney Company Italia per la gentile concessione delle immagini e dei video.

Potrebbe interessarti

 

La Bella e la Bestia, personaggi più reali conditi da incantesimi

a bella e la bestia, live action

“La bella e la bestia” incanta il pubblico con la favola e un’ambientazione da sogno

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Autostrade di fuoco: cosa sapere

Giornate intense per chi nelle prossime settimane si metterà in viaggio per le vacanze estive. Bollino nero per l’intera giornata di sabato 5 agosto, quando ...
Vai alla barra degli strumenti