Palazzo Reale di Torino, restaurato: Riapre la Cappella Carlo Alberto

Print Friendly, PDF & Email

A Torino, la Cappella di Carlo Alberto ha riaperto le sue porte a fine febbraio. Il restauro di questo piccolo e meraviglioso ambiente all’interno del Palazzo Reale è stato diretto da Maria Carla Visconti e Franco Gualano.

Restaurata tra settembre e dicembre del 2016, la Cappella ha cambiato volto grazie alla collaborazione tra Musei reali e Consiglio regionale. Mauro Laus, alla testa dell’Assemblea regionale, vuole essere un esempio per gli altri enti pubici e privati. A riguardo di tutto ciò, il presidente ha detto:

“È frutto di un protocollo avviato nel 2013 e rinnovato lo scorso anno, che punta anche a essere un esempio nel ‘chiedersi cosa facciamo noi’ e non solo e sempre ‘cosa fa lo Stato’.” 

Progettata da Pelagio Palagi nel 1837, il restauro non è stato così facile. Hanno dovuto pulire le superfici dal deposito di particellato atmosferico e riparare le fenditure che si erano create nelle porte lignee e nel soffitto. Un lavoro impegnativo, delicato e complesso, visto che alcune parti della Cappella presentavano condizioni critiche. 

Ora si svela come una cappella nuova, che ha ritrovato la bellezza, la lucentezza delle coperture d’oro ed i colori originari. Come ha sostenuto la direttrice del Polo reale dei musei, Enrica Pagella, è importante tenere presente che questa trasformazione è stata grazie anche ai disegni ed ai documenti dell’epoca. 

È stato un restauro delicato, sì, ma ne è valsa assolutamente la pena. 

 

Info

www.ilpalazzorealeditorino.it

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti