Roma, una “piazza Tevere” per William Kentridge

Print Friendly, PDF & Email

Una piazza sul fiume? Perchè no.

Il Municipio I ha approvato la delibera lo scorso 22 febbraio, ora si aspetta l’ok dall’amministrazione capitolina: la zona di banchine sul Tevere che vanno da Ponte Sisto al Ponte Mazzini – che sfoggia il murale dell’artista sudafricano William Kentridge – potrebbe prendere il nome di “Piazza Tevere”.

L‘iniziativa è partita dall’Associazione Tevereterno Onlus, che da tempo si fa promotrice di progetti culturali e di valorizzazione del Tevere.

Chi corre sugli argini, chi si gode romantiche passeggiate mano nella mano, chi si dedica alla fotografia degli spettacolari scorci di Roma e chi fa colazione al sole su qualche barcone: il “Biondo Tevere” esercita da sempre un’attrazione speciale sui romani.
E, da quando è stato decorato con la monumentale opera di Kentridge, è diventato ancora più frequentato.
Chissà che non si meriti anche una piazza in suo onore!

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti