2 days in Liverpool!

Print Friendly, PDF & Email
Liverpool

Liverpool, eletta “Capitale Europea della Cultura 2008”, è una città che ha recentemente vissuto una vera e propria rinascita artistica e culturale.

Nota ai più per il “Sgt Pepper’s Lonely Hearts Club Band”, album simbolo dei Beatles che spegnerà proprio quest’anno 50 candeline, e per la squadra della Premier League, il Liverpool FC.

Con un passato di grande centro industriale e di porto, vanta numerosi musei nei quali è possibile ripercorrere gli ottocento anni di storia della città.

Ecco l’itinerario di Travel Britain per trascorrere due giorni indimenticabili in questa vivace città.

Giorno 1:

  • colazione al Cow & Co Cafe in Cleveland Square, per godersi fantastici waffel e il migliore caffè della città.
  • tuffo nell’arte al famoso Albert Dock, cuore pulsante del lungomare storico di Liverpool.
Albert Dock

Albert Dock

  • visita alla Tate Liverpool, galleria d’arte nonché ex  magazzino portuale ristrutturato che ospita centinaia di capolavori dei principali maestri di arte moderna e contemporanea.
Tate Liverpool

Tate Liverpool

  • approfondire la storia marittima della città, facendo un salto al Maritime Museum e poi allo Slavery Museum.
  • riscoprire il patrimonio della città al  Museum of Liverpool, sull’isola di Mann. Museo in cui è possibile ripercorrere la storia della città dai suoi albori come villaggio sulle rive del Lyver Pool, fino ai giorni nostri. Tra i reperti in esposizione: la locomotiva a vapore Lion, unico esemplare rimasto della Liverpool Overhead Railway (risalente agli anni Novanta) e il palco della St. Peter Church Hall di Woolton, in cui gli ancora giovanissimi John Lennon e Paul McCartney si incontrarono per la prima volta.
  • cena a 92 metri sul livello del mare, al Panoramic 34. Apprezzatissimo ristorante al 34esimo piano della West Tower, offre un panorama mozzafiato a 360°.
  • drink al pub dei Beatles, il Cavern Club. Il famosissimo locale che ha visto nascere la loro musica e che ogni sera propone musica dal vivo, cibo e ottimi drink. 
Cavern Club

Cavern Club

Con le sue pareti tempestate di cimeli del famosissimo gruppo musicale, questo club rappresenta la quintessenza della fiorente scena musicale di Liverpool.

Giorno 2:                                                                        

Royal Liver Building

Royal Liver Building

  • salire poi sulla Echo Wheel, la ruota panoramica al King’s Dock, e ammirare la città da 60 metri di altezza, proprio come i liver bird.
Echo Wheel

Echo Wheel

  • passeggiata sul litorale tra opere d’arte a grandezza naturale.
  • Prendere un treno della linea Mersey Link e raggiungere Crosby Beach, per ammirare il capolavoro dello scultore Anthony Gormley, ‘Another Place’.
Crosby Beach e l'opera di  Anthony Gormley, ‘Another Place’.

Crosby Beach e l’opera di Anthony Gormley, ‘Another Place’.

  • pranzo in ristoranti trendy come il Georgian Quarter, l’Art Schoole il London Carriage Works, per poi concedersi del tempo per girovagare tra le piazze e le strade circostanti, magnificamente conservate.
  • visita a edifici come il Blackburne House o la “Fame School” di Paul McCartney, e a gallerie d’arte, quali il modernissimo FACT, media arts centre in Bold Street e Seel Street.
Liverpool Metropolitan Cathedral

Liverpool Metropolitan Cathedral

Una vera e propria icona di fede e splendore architettonico, sia per il design che per la maestosità che la caratterizzano. Al suo interno, la sontuosità dello stile è contraddistinta da numerose opere d’arte moderna, oltre che dalle vetrate più grandi al mondo.

Come arrivarci: 

Liverpool si trova nell’Inghilterra nordoccidentale, a sole due ore e 15 minuti di treno da Londra; la città è servita anche dell’International John Lennon Airport e dal vicino Manchester Airport.

Informazioni: www.visitbritain.com

Fonte: VisitBritain Media Team

Potrebbe interessarti anche:

2 giorni nelle Cotswolds alla scoperta del vero british style
Gran Bretagna, le 10 opere famose in tutto il mondo da visitare
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti