Le destinazioni più gettonate dagli italiani a Pasqua

Print Friendly, PDF & Email
Pasqua 2017 destinazioni, Kayak.it

Il motore di ricerca Kayak.it ha analizzato le ricerche effettuate dagli italiani per individuare le mete più gettonate durante le festività pasquali e la spesa media per ogni viaggiatore.

Dal rapporto di Kayak emerge come, tra le destinazioni internazionali, sia New York la più considerata dagli italiani seguita da Londra e Amsterdam. Il podio è lo stesso dello scorso anno con l’unica differenza nella seconda e terza posizione invertite.  Non mancano le novità nella top 10 con l’Havana al 6° posto e Dubai, Lisbona e Tokyo a chiudere le ultime tre posizioni.

Pasqua 2017 destinazioni, Kayak.it

La Sicilia, e più in generale il Sud Italia, si conferma tra le destinazioni italiane più gettonate dai viaggiatori nel periodo di Pasqua. Ben tre città siciliane sono presenti nelle prime dieci: Catania occupa ancora una volta la vetta della classifica mentre Palermo e Trapani sono rispettivamente 3° e 10°. Al secondo posto si stabilisce Milano mentre le città d’arte e cultura quali Roma e Napoli reggono in quarta e quinta posizione.

Nella classifica delle mete italiane di maggior tendenza è ancora protagonista la Sicilia con Lampedusa che fa registrare un incremento del 120% rispetto allo scorso anno mentre Pantelleria aumenta del 60%.

Tra le mete emergenti per la Pasqua 2017 spicca Creta la cui ricerca dei voli è cresciuta in un anno del 366% seguita da Ibiza (+309%) e Mahè, Seychelles (+285%).

L’analisi di KAYAK.it rivela che in media i viaggiatori italiani spenderanno leggermente di più per i voli rispetto alla Pasqua dello scorso anno. Dai 253€ di 12 mesi fa si passa ai 267€ di quest’anno probabilmente per la presenza nella classifica di diverse tratte a lungo raggio. Prendendo in considerazione la durata della vacanza, si nota che la maggior parte dei viaggiatori (39%) pianifica un soggiorno fino a tre giorni, mentre oltre un terzo (36%) pensa di fermarsi in vacanza fino a una settimana e un buon 22% fa in modo di sfruttare al massimo il periodo di stop e rilassarsi per un periodo fino a due settimane.

Info:

www.kayak.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti