Roma, le mostre dedicate a Casolari, Pirri e Fortuna in primavera al Macro

Print Friendly, PDF & Email
Mostre al Macro in primavera

Nell’ultima settimana presso le due sedi del Macro, in quella principale di Via Nizza e a Testaccio, sono state inaugurate tre mostre dedicate agli artisti Gea Casolaro, Alfredo Pirri e Pietro Fortuna.

Dal 7 aprile all’11 giugno il Macro di Via Nizza, ospita la mostra dedicata a Gea Casolaro dal titolo “Con lo sguardo dell’altro” che rivela uno dei temi più cari all’artista, quello dell’importanza dello sguardo altrui nella costruzione della propria opera, così come nella visione dell’arte e della vita in generale. Si tratta della più ampia personale finora dedicata all’artista romana che dal 2009 si divide tra Roma e Parigi. La mostra è curata da Claudio Crescentini in collaborazione con The Gallery Apart.

Nella sede di Testaccio va in scena S.I.L.O.S., la personale di Pietro Fortuna curata da Pietro Gaglianò, dal 12 aprile al 4 giugno. Il progetto vuole ricostruire il percorso dell’artista padovano proponendo una lettura antologica di temi e modalità fondanti del suo lavoro. Non si tratta di una rassegna cronologica, ma di un osservatorio che mette in luce come per Pietro Fortuna il processo e l’ideazione siano sempre stati preminenti rispetto all’esito.

Sempre a Testaccio e nello stesso arco di tempo, “I pesci non portano fucili” è la prima antologica dedicata ad Alfredo Pirri, nato a Cosenza e che vive e lavora a Roma ormai da molti anni. Il suo lavoro spazia tra pittura, scultura, lavori su carta e opere ambientali. L’esposizione curata da Benedetta Carpi de Resmini e Ludovico Pratesi,  riunisce cinquanta fra le sue più indicative opere della trentennale carriera.

Info: www.museomacro.org

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti