John Fitzgerald Kennedy, tutti i luoghi del Presidente

Print Friendly, PDF & Email

Il Pil misura tutto, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta

                                                                                                                          Robert Kennedy 

John Fitzgerald Kennedy -fratello di Bob- fu eletto alla Presidenza degli Stati Uniti d’America nel 1960, sorretto da una manciata di voti popolari in più che gli valsero la vittoria sul candidato concorrente Richard Nixon, il vicepresidente repubblicano uscente.

Ricorre quest’anno, il 29 maggio 2017, il centenario della nascita del 35esimo Presidente degli Stati Uniti d’America. 

Gli anni della presidenza Kennedy furono un periodo idilliaco nell’immaginario collettivo dell’epoca.
Tanti rimasero affascinati da un giovane politico che, contrariamente al suo predecessore, sorrideva pacatamente nei dibattiti pubblici, almeno fino al suo tragico e misterioso assassinio del 22 novembre del ’63. 

Il personaggio Kennedy -e la sua uccisione, soprattutto- hanno lasciato un segno profondo nella società americana. Libri, dibattiti, biografie non ufficiali, romanzi di ogni sorta e persino serie tv si sono ispirate alla sua vicenda. E’ sorto anche un forte interesse verso i luoghi in cui la famiglia Kennedy ha vissuto parte della vita prima e durante l’ascesa alla politica:

 

Boston, Massachussets 

JFK vi nacque e vi trascorse gran parte della sua vita. A Boston troverete il JFK Presidential Library and Museum, un complesso architettonico interamente dedicato alla sua Presidenza. In ordine cronologico il visitatore può seguire gli eventi più significativi dell’epoca: dalla corsa della campagna elettorale al delicato momento della crisi missilistica di Cuba. Nel museo sono conservati anche gli abiti di Jackie Kennedy, la first Lady che ha affascinato così tanto da far nascere un film a lei dedicato.

(AP Photo)

Se vi trovate a Boston, l’itinerario non può che proseguire con Brookline, una piccola cittadina alle porte della città. Al numero 83 di Beals Street troverete la casa natia del Presidente, la John Fitzgerald Kennedy National Historic Site. Oggi l’intero edificio è stato convertito in un sorprendente museo gestito dalla National Park Service.

Sempre a Boston, Harvard è una tappa obbligatoria. Qui, come voleva la tradizione familiare, Kennedy vi seguì gli studi. Da matricola visse nel campus di Weld Hall, per poi trasferirsi in quello di Winthrop House. Il prestigioso ateneo offre ai visitatori più interessati la possibilità di seguire dei tour all’interno dell’università, per eventuali prenotazioni occorre visitare il sito web.


Nel centro città, non dimenticate i luoghi che hanno segnato l’ascesa politica di JFK, tra questi la residenza ufficiale al 122 di Bowdoin Street. 

Martha’s Vineyard, la Capri dell’Oceano Atlantico 

Anche detta “l’isola dei democratici” è la più amata dai Presidenti americani, proprio a sud di Boston. Deve il suo nome alla figlia dello scopritore -Bartholomew Gosnold- morta da bambina. Questo posto affascina per le famose casette colorate, la tradizione gastronomica, la tranquillità e la natura incontaminata.

 

© CORBIS

160 km quadrati, più o meno quanto l’Isola d’Elba. A poca distanza si trova Cape Cod, penisola nel cuore dell’Atlantico che ha ospitato per anni le villeggiature della famiglia Kennedy.

Potrebbe interessarti: 

 

All’asta le lettere d’amore che Jacqueline Kennedy inviò a David Gore
Il sogno americano in mostra al British Museum

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti