Roma, all’Archivio centrale di Stato la mostra “La Grande Guerra. L’Italia e il Levante”

Print Friendly, PDF & Email

Dal 7 aprile al 6 luglio l’Archivio centrale di Stato a Roma ospita la mostra “La Grande Guerra. L’Italia e il Levante”.

L’esposizione ricostruisce il ruolo della politica italiana nel Mediterraneo dalla guerra di Libia fino al Trattato di Losanna del 1923, proponendo vari documenti inediti al grande pubblico: relazioni contenute nei rapporti diplomatici, note interne della Presidenza del Consiglio dei Ministri, appunti personali dei protagonisti politici e materiale cartografico (piante, disegni, schizzi nel fondo della Guerra Europea), fotografico, oggetti, armi, disegni e filmati.

Il percorso della mostra si apre con il “Treno” di Mimmo Paladino, una grande installazione composta da una serie di gabbie di alluminio che simboleggiano vagoni al cui interno sono custodite tracce di storia: sculture e vari oggetti in terracotta. L’opera di Paladino racconta ai visitatori una storia di guerra e dolore conducendoli al salone centrale, il luogo della speranza rappresentata dall’opera di Michelangelo Pistoletto e Juan E. Sandoval “Mar Mediterraneo – Sedie Love difference”: un gruppo di sedie del colore del mare e della terra allineate sul profilo geografico del Mar Mediterraneo a simboleggiare il confine che unisce e non separa.

Credits

La Grande Guerra. L’Italia e il Levante

Curatori: Anna De Pascale e Carlo Maria Fiorentino, con la collaborazione della Marina Militare.

 

Informazioni

La Grande Guerra. L’Italia e il Levante

Roma, Archivio centrale di Stato  –  Piazzale degli Archivi, 27

07 aprile- 06 luglio

Orari di apertura:

  • dal lunedì al venerdì ore 10 – 18
  • sabato ore 10 -14

Ingresso gratuito

Sito: acs.beniculturali.it

 

Fonte: acs.beniculturali.it

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti