L’Emilia Romagna celebra “2200 anni lungo la via Emilia”

Print Friendly, PDF & Email

Presentato a Roma lo scorso 7 aprile il progetto “2200 anni lungo la via Emilia”: oltre 2000 anni di storia raccontati attraverso mostre ed eventi che avranno luogo in 4 città dell’Emilia Romagna nel 2017.

Si valorizza la via Emilia che è stata un luogo di scambio culturale ed economico, una grande via di scambio tra Roma e la Gallia. – dichiara il Ministro Graziano Delrio – È importante sviluppare la cultura del territorio e penso che questa sia un’ottima iniziativa per mettere in luce il valore del territorio. È bene ricordare origini e percorsi” .   

Il programma  di “2200 anni lungo la Via Emilia”:

  • MUTINA SPLENDIDISSIMA

A Modena la  mostra dal titolo “Mutina Splendidissima” (25 novembre 2017 – 8 aprile 2018) e vari eventi che vanno dalla street art 3D con artisti internazionali a creare varchi illusori verso il sottosuolo (12 – 14 maggio), alla rievocazione storica (7-10 settembre), alle narrazioni di Ert Fondazione Emilia Romagna Teatro (28 ottobre) che coniugano antiche e moderne abilità imprenditoriali da Mutina al Mef Museo Enzo Ferrari.

Info: www.mutinasplendidissima.it

  • REGIUM LEPIDI 

La mostra “Lo Scavo in Piazza. Una casa, una strada, una città” (8 aprile 2017 – 31 agosto 2017) documenta la storia di un quartiere suburbano, alla luce degli scavi archeologici in piazza Vittoria, mentre “La buona strada. Regium Lepidi e la via Aemilia” (23 novembre 2017 – 8 aprile 2018), documenta la fortuna della strada dagli antefatti in età preromana sino al Medioevo e riporta l’attenzione sulla figura del costruttore, il console Marco Emilio Lepido. Ricostruzioni di mezzi di trasporto e apparecchiature all’avanguardia come i caschi Oculus Rift, le postazioni olografiche di Z-space, le proiezioni 3D di Dreamoc, i QR code.

Info: www.musei.re.it

  • PARMA 2.200

 Vari gli eventi ospitati a Parma:

  • il ciclo di conferenze e visite guidate “Fondazione Città di Parma 183 A.C.” sulle tracce della Parma romana;
  • gli incontri de “Il Battistero si svela”;
  • le esposizioni “Archeologia e alimentazione nell’eredità di Parma romana” e “Alla scoperta della Cisa Romana”;
  •  il concorso tematico per giovani illustratori, i percorsi “Parma Sotterranea”;
  • la creazione di “Aemilia 187 a.C”., un nuovo spazio pubblico museale nell’area del Ponte Ghiaia;
  • la “Festa della storia” e un importante convegno scientifico internazionale.

Info: www.comune.parma.it/parma2200

  • A BOLOGNA IL MEDIOEVO SVELATO

 Bologna, antica colonia latina lungo la Via Aemilia, ospita al Museo Civico Medievale la mostra “Medioevo svelato. Storie dell’Emilia-Romagna attraverso l’archeologia” (dal 24 novembre 2017 al 2 aprile 2018), che consente di viaggiare nel tempo per quasi un Millennio (dal V secolo agli inizi del Trecento).

Fonte: ANSA

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti