“Giovanni Segantini e i pittori della montagna” al Museo Archeologico di Aosta

Print Friendly, PDF & Email
Segantini

Venerdì 7 aprile 2017, alle ore 18, sarà inaugurata, presso il Museo Archeologico Regionale di Aosta, la mostra “Giovanni Segantini e i pittori della montagna”.

Un’esposizione incentrata sull’esperienza pittorica di Giovanni Segantini, tra i massimi esponenti del divisionismo italiano. Fenomeno artistico, derivato dal Neo- Impressionismo,  caratterizzato dalla separazione dei colori in singoli punti o linee che interagiscono fra di loro in senso ottico.

Il pittore trentino fu tra i massimi esponenti di questa corrente, eleggendo la montagna a proprio soggetto principe, interpretandola in modo personale e innovativo, sia in termini di stile sia di poetica. 

Da qui la scelta dei curatori di attingere a uno specifico momento dell’esperienza artistica del pittore, ovvero agli anni giovanili trascorsi in Brianza.

La pittura di montagna è l’orizzonte tematico della mostra, le cui opere sono state organizzate in sette sezioni così scandite: le vedute estive, le scene di vita campestre e contadina, i paesaggi antropizzati, i ricordi alpini, i laghi, i tramonti e i notturni, e le vedute dei grandi paesaggi innevati.

A queste vanno aggiunte altre due sezioni, una dedicata appunto a Segantini che vede esposto lo splendido olio su tela “La raccolta dei bozzoli” (1882-1883),  e un’altra in onore di Italo Mus, il pittore valdostano più noto e ammirato del XX secolo, di cui ricorre nel 2017 il cinquantesimo anniversario della scomparsa.

Accanto alle opere di Segantini, sarà possibile trovare anche quelle di più di cinquanta artisti, a partire da Vittore Grubicy, Emilio Longoni, Baldassarre Longoni, Carlo Fornara, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Lorenzo Delleani, Cesare Maggi, Leonardo Roda, Italo Mus, sino a Fortunato Depero.

Credits: a cura di Filippo Timo e Daniela Magnetti. Catalogo con testi di Annie-Paule Quinsac, Filippo Timo, Daria Jorioz, Daniela Magnetti, Marco Albino Ferrari, Maurizio Scudiero, Luca Minella, Beatrice Buscaroli.

Informazioni utili:
“Giovanni Segantini e i pittori della montagna”
Aosta, Museo Archeologico Regionale

Piazza Roncas, 12

Dal 7 aprile al 24 settembre 2017
Orario: 9-19, tutti i giorni

Biglietti: 6 euro intero / 4 euro ridotto; (4 euro per i soci del Touring Club Italiano e 3 euro Alpitur)

Contatti: 

Museo Archeologico Regionale: tel. 0165.275902
u-mostre@regione.vda.it
www.regione.vda.it

Fonte: Studio ESSECI 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti