Gucci dona 2 mil per il Giardino di Boboli

Print Friendly, PDF & Email
Il Giardino di Boboli, Firenze

Gucci, nota casa di moda, ha deciso di investire in modo significativo su una grande istituzione culturale, il Giardino di Boboli.

Un maxi finanziamento da due milioni di euro atto al restauro e alla valorizzazione dell’immenso patrimonio botanico del Giardino, un gioiello che risale al Cinquecento e che, ogni anno, accoglie un milione di visitatori. A dimostrazione che anche la moda è parte del patrimonio culturale italiano.

A darne l’annuncio è il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, che a tal proposito ha dichiarato: “Il legame tra moda e arte è sempre stato molto stretto e ha spesso favorito occasioni di incontro suggestive e uniche, proprio come avviene oggi. Ritengo molto positivo che queste due eccellenze, parti integranti della cultura e della creatività, stiano dialogando con sempre maggior coraggio”.

E ora Firenze si prepara ad accogliere la prossima sfilata “Cruise” della maison, in programma per il prossimo 29 maggio, proprio nella Galleria Palatina di Palazzo Pitti.

Il Giardino di Boboli, Firenze

Il Giardino di Boboli, Firenze

Per l’avvenimento, tutto è già stato studiato nei dettagli, con le modelle che per l’occasione sfileranno nelle sale dei Pianeti, davanti a trecento, selezionatissimi, ospiti.

Nel frattempo i lavori nel Giardino di Boboli sono già iniziati, con un primo intervento in quello che i fiorentini chiamano il “viottolone”, un viale dei cipressi, piantati nel Seicento.

Fonte: Ufficio Stampa MiBACT

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti