Picasso, a Napoli la mostra per celebrare il centenario del suo viaggio in Italia

Print Friendly, PDF & Email

Sarà a Napoli fino al prossimo 10 aprile la mostra dedicata al centenario del viaggio di Picasso.

Durante il soggiorno nel nostro paese l’artista fu nella città due volte, tra marzo e aprile del 1917, e a Pompei.

Per l’occasione, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Soprintendenza di Pompei, il Museo e Real Bosco di Capodimonte e il Teatro dell’Opera di Roma, con il contributo della Regione Campania e attraverso la Fondazione regionale Donnaregina per le arti contemporanee e la società regionale Scabec, con la produzione e  l’organizzazione di Electa,  promuovono la mostra Picasso e Napoli: Parade, che avrà luogo a Capodimonte e Pompei, a cura di Sylvain Bellenger e Luigi Gallo.

L’evento espositivo permetterà di sottolineare l’importanza dell’incontro diretto di Picasso con l’antichità a Pompei e soprattutto con la cultura tradizionale napoletana, aspetto totalmente nuovo negli studi picassiani, attraverso alcune fra le sue maggiori espressioni – il presepio, il teatro popolare e il teatro delle marionette.

Sarà a Napoli, per la prima volta, la più grande opera di Picasso, di capitale importanza per l’arte moderna, una tela di 17 metri di base per 10 di altezza, conservata al Centre Georges Pompidou di Parigi ma, per le sue dimensioni, esposta solo in rare occasioni –al Brooklyn Museum  (New York 1984); al Palazzo della Gran Guardia (Verona 1990); a Palazzo Grassi (Venezia 1998) e al Centre Pompidou di Metz (2012-2013).  L’opera sarà accompagnata in mostra da un’ampia selezione di lavori del pittore spagnolo.

L’Antiquarium di Pompei accoglierà i costumi del balletto disegnati dall’artista, che fu a Pompei nel marzo del ’17.
A conferma dell’influsso dell’iconografia teatrale sull’arte di Picasso e per celebrarne la passione per la maschera, i costumi saranno messi a confronto con una raccolta di maschere africane, insieme a una scelta di reperti archeologici dal sito, tra cui un gruppo di maschere teatrali, per la maggior parte inedite (antefisse, lastre a rilievo, erme, statue…).

Anche il Teatro di San Carlo di Napoli ricorda i 100 anni dalla visita di Pablo Picasso  e partecipa alle iniziative in occasione dell’esposizione di Parade a Capodimonte,  proiettando in loop, sul monitor collocato nel Foyer degli Specchi, e a Memus (Museo e Archivio Storico del Teatro di San Carlo), per il periodo della, i filmati di due balletti realizzati dal Teatro dell’Opera di Roma, nel 2007, in occasione di una serata Picasso – Massine, che comprendeva Parade, balletto realistico su musica di Erik Satie e Pulcinella su musica di Igor Stravinskij.

Da una nota stampa Pompei

Potrebbe interessarti: 

Napoli nei luoghi de “L’amica geniale di Elena Ferrante
Riapre la Casa dell’Orso Ferito a Pompei: colori, mosaici e giardini
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Matrimonio, il bon ton secondo Tgtourism

L’eleganza deve essere la giusta combinazione di distinzione, naturalezza, cura e semplicità. Fuori da questo, credetemi, non c’è eleganza. Solo pretesa. Christian Dior Vestito, location, ...
Vai alla barra degli strumenti