Alla scoperta della Reggia di Venaria alle porte di Torino: da reggia reale a luogo di svago e divertimento

Print Friendly, PDF & Email

 

La Venaria Reale, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è al centro del circuito delle Residenze Reali del Piemonte ed è connessa con il Polo Reale e il sistema museale di Torino.

La reggia di Venaria, residenza reale alle porte di Torino, propone quasi ogni giorno concerti, spettacoli, esibizioni, attività culturali e di divertimento che coinvolgono ogni tipo di pubblico.  

Reggia di Venaria: MTV Digital Days 2016

Si tratta di un edificio di 110.000 metri quadrati di superficie che vanta alcune delle più alte espressioni del barocco universale: lo scenario del Salone di Diana progettato da Amedeo di Castellamonte, la Galleria Grande e della Cappella di Sant’Uberto con il complesso delle Scuderie Juvarriane – opere settecentesche di Filippo Juvarra – le decorazioni e l’allestimento sulla vita di corte di Peter Greenaway, fanno da cornice al Teatro di Storia e Magnificenza, il percorso espositivo dedicato ai Savoia che accompagna il visitatore lungo quasi 2.000 metri, tra piano interrato e piano nobile della Reggia.

Reggia di Venaria: interno

La Reggia con i suoi giardini disegna intorno a sé uno spazio di 950.000 metri quadrati di architetture e parchi indivisi ed è il perno dal quale si articolano il grande complesso delle Scuderie Juvarriane (il polo espositivo di 5.000 metri quadrati della Citroniera e Scuderia Grande), il Centro Conservazione e Restauro (il terzo in Italia, ospitato negli 8.000 metri quadrati delle ex Scuderie alfieriane), il Centro Storico cittadino, il Borgo Castello e la Cascina Rubbianetta (oggi sede del Centro Internazionale del Cavallo) in un orizzonte di boschi e castelli che si perde a sua volta negli oltre 6.000 ettari di verde del vicino Parco La Mandria.

I giardini della Venaria Reale

I giardini si presentano come un connubio tra antico e moderno: con le grotte seicentesche, i resti della Fontana dell’Ercole e del Tempio di Diana, la rinata Peschiera Grande, il Gran Parterre, le Allee, il Giardino a Fiori e delle Rose, il Potager Royal più grande d’Italia, non ha riscontri analoghi fra i giardini storici italiani per il gioco prospettico e la vastità del panorama naturale circondato dai boschi del Parco La Mandria e dalla catena montuosa delle Alpi.

 

Fonte: ANSA

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti