Stati Generali della Fotografia: entro fine legislatura una struttura permanente Mibact per tutela e promozione

Print Friendly, PDF & Email

L’arte della fotografia è un linguaggio al quale le giovani generazioni ricorrono sempre più grazie alle nuove tecnologie.

E’ quanto è emerso dalla prima giornata di lavoro degli Stati Generali della Fotografia, all’Istituto Centrale della Grafica di Roma, lo scorso giovedì 6 aprile.

Un incontro organizzato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo al fine di mettere in campo idee ambiziose capaci di colmare il ritardo italiano nel settore.

Perché, come ha dichiarato il ministro Franceschini durante la presentazione, “l’Italia deve investire sul futuro e mettere a sistema questa ricchezza culturale, documentale ed economica e legarla a un altro progetto ambizioso, la Digital Library italiana, in modo da far valere la nostra forza nel confronto globale con le grandi realtà della rete, soprattutto statunitensi, con cui finora ci siamo trovati in posizione di debolezza”.

Alla giornata hanno partecipato addetti ai lavori, fotografi, curatori, editori e direttori di musei e fondazioni nazionali e internazionali, invitati a elaborare un piano strategico capace di tutelare, valorizzare e diffondere la fotografia in Italia.

Piano che prende il nome di “Cabina di regia” e che dovrebbe arrivare a compimento entro la fine della legislatura, in modo da creare una struttura permanente del Mibact che si occupi di fotografia.

Un progetto utile all’inclusione e all’accrescimento di una sensibilità critica e autonoma da parte dei cittadini, per un’arte che è al tempo stesso patrimonio storico e linguaggio contemporaneo, strumento di memoria ed espressione del reale.

Tra i presenti, anche la fondazione Magnum, Contrasto, i fratelli Alinari, Fabrica, la Triennale di Milano, la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma, il Maxxi, il Museo della fotografia contemporanea di Cinisello Balsamo, il festival di Fotografia di Roma, il MIA Photo Fair di Milano, il Noor di Amsterdam, Mack Books di Londra, Micamera di Milano, Mois de la Photo du Grand Paris, Fondation Luma di Arles, la Fondazione fotografia Modena, la Fondazione Prada, il Festival della Fotografia di Reggio Emilia. 

I risultati di questa giornata verranno presentati il 5 maggio al Teatro Cavallerizza di Reggio Emilia in occasione della rassegna Fotografia Europea.

Occasione in cui saranno presentate dal Ministro Franceschini le linee strategiche emerse proprio dall’incontro del 6 aprile

Questo il programma della rassegna:
– Inizio ore 11.00: Saluti istituzionali del Ministro e presentazione delle linee guida del piano di sviluppo strategico per la fotografia
– Sessione della mattina (dalle 11:30 alle 13:30):​ Rivoluzione digitale e social media: fotografia, informazione, post-verità
      modera Mario Calabresi
– Sessione pomeridiana (dalle 15:00 alle 16:30): Immagini, corpo e immaginario tra reale e virtuale
      modera Vittorio Gallese

Informazioni utili:

Per partecipare è necessario prenotare specificando le sessioni cui si vuole assistere, scrivendo a: fotografia@beniculturali.it.
Reggio Emilia, 5 maggio 2017 – Teatro Cavallerizza – Viale Antonio Allegri 8/a

Fonte: MiBACT

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti