Vacanze negli USA: come fare il ‘pass’ al prezzo giusto

Print Friendly, PDF & Email

Le vacanze di Pasqua sono imminenti.

E per chi ha pensato di concedersi qualche giorno di ferie negli Stati Uniti, deve sapere che oltre al lunghissimo viaggio ha altre pratiche burocratiche da sbrogliare prima di imbarcarsi.

Tra le incombenze: la compilazione del cosiddetto ESTA, e cioè l’Electronic System for Travel Authorization.

Il sistema di autorizzazione al viaggio attivato dal governo statunitense a partire dal 2009 per rinforzare le misure di sicurezza già presenti e poter garantire maggiore controllo sulle persone che desiderano soggiornare negli Usa.

ESTA è obbligatorio per tutti i viaggiatori italiani e necessita ovviamente di una compilazione oltre ad avere un costo.

Ecco come comportarsi:

  • per chi avesse bisogno di un’assistenza nella compilazione del documento è bene che si rivolga direttamente al sito ufficiale del Governo statunitense, seguendo scrupolosamente le istruzioni: cbp.dhs.gov/esta 
  • Diffidare di tutti gli altri siti che offrono il servizio di assistenza, perché hanno un costo ben più alto della tariffa applicata dal Governo,circa 83 dollari a fronte del costo reale di 14 dollari. Oltre che non essere sicuri.

Attenzione, quindi, a fornire i propri dati soprattutto se sensibili.

Fonte: ADN Kronos

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti