Objets trouvès, la storia del grande magazzino nella mostra dello CSAC a Parma

Print Friendly, PDF & Email
Mostra CSAC Parma

Domenica 7 maggio alle ore 11.00 l’Archivio-Museo CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma ha inaugurato la mostra Objets trouvés – Archivi per un grande magazzino che si tiene fino al 30 ottobre in diverse sezioni della Chiesa e della Sala delle Colonne all’interno dell’Abbazia di Valserena, a pochi chilometri dal centro di Parma.

L’evento si svolge nell’ambito di Fotografia Europea 2017 dal titolo Mappe del tempo. Memoria, archivi, futuro, in programma a Reggio Emilia dal 5 maggio al 9 luglio.

Un percorso espositivo tra fotografia, grafica, architettura, design e moda che vede il “grande magazzino” – e in particolare un committente d’eccezione come la Rinascente – nella sua duplice dimensione di grande oggetto urbano e di labirinto di merci e di desideri.

Per raccontare la storia del grande magazzino sono state selezionate fotografie, oggetti, progetti di architettura e design, bozzetti, disegni, packaging e cataloghi di moda dagli archivi dello CSAC

La mostra è raccontata attraverso i lavori di autori come Luigi Ghirri, Franco Albini, Ugo La Pietra, Gio Ponti, Schubert, Giancarlo Iliprandi, Roberto Sambonet e molti altri.

Credits: CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma

Mostra
Objets trouvés – Archivi per un grande magazzino

Abbazia di Valserena – Strada Viazza di Paradigna, 1 (Parma)

7 maggio – 30 ottobre 2017

Orari
dal martedì al venerdì dalle 10 alle 15; sabato e domenica dalle 10 alle 20

Biglietti
10 euro
Per i possessori del biglietto di Fotografia Europea 17, l’ingresso al Museo CSAC sarà di 5 euro; a fronte della presentazione del biglietto CSAC, il  biglietto di Fotografia Europea sarà ridotto a 12 euro.
Riduzioni per gruppi, giovani sotto i 18 anni, studenti, docenti e persone con disabilità.
Gratuità per i bambini sotto i 12 anni.

Info
www.csacparma.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti