Paura in libreria: “Storie di Fantasmi”, i luoghi del terrore raccolti da Lord Halifax

Print Friendly, PDF & Email

Ritorno da paura nelle librerie: Storie di Fantasmi è la nuova edizione di un vademecum scritto nel 1936 dal visconte di Halifax, Charles Lindlay Wood.

Una vera e propria guida ai luoghi da evitare – o in cui andare, per chi ama il brivido – oltre a un’enciclopedia di tutti i tipi di fantasmi che, almeno una volta nella vita, ci hanno terrorizzato: dame in bianco straziate da una morte violenta, murati vivi, bare che si aprono, musicisti d’oltretomba, vedove inconsolabili, animali succhiasangue, minacciose mani di cadaveri che affiorano dall’acqua.

Non ci resta che seguire Lord Halifax, dunque, nel suo itinerario del paranormale in Gran Bretagna.
Si parte da un luogo in Scozia, conosciuto dagli appassionati del fumetto Dylan Dog come la città sospesa tra la vita e la morte:

  • Castello di Inveraray – si specchia sul lago Loch Fyne, ed era la proprietà del Duca di Argyll.
    Qui si trova il fantasma del “suonatore di arpa”, un uomo che fu impiccato alla fine del 1600 per aver osato spiare la padrona di casa mentre il marito era assente.
    Sempre nello stesso castello, sembra si aggiri lo spettro di una giovane donna assassinata. Pare che i proprietari del castello abbiano respinto più volte la proposta di una disinfestazione, perchè ritengono che i visitatori d’oltretomba siano assolutamente innocui.

  • Castello di Glemis, contea di Angus – dove morì Re Malcom II di Scozia. Ma il castello è famoso per un’altra triste storia: qui fu murato vivo il cosiddetto “mostro di Glemis”, un ragazzo deforme murato vivo nel maniero.
    Inutile sottolineare che il suo spettro infesta il luogo.
    Ma c’è anche, secondo Halifax, un’inquietante porta segreta che si apre su un corridoio che nessuno osa percorrere.

  • Burton Agnes Hall, Yorkshire – altro maniero che imprigiona un’anima, in questo caso di una donna.
    Si tratta di una delle figlie di Sir Harry Griffith, che in punto di morte – dopo una caduta accidentale – chiese che si murasse la sua testa all’interno del castello.
    Sembra che quando seppellirono il corpo senza testa, una lunga lamentela scosse le mura della proprietà dei Griffith, e lei prese ad aggirarsi per i corridoi vestita di rosso.

  • Renishaw Hall, Derbyshire – residenza della famiglia Sitwell per più di 300 anni.
    Una delle figlie di Lord Sitwell fu svegliata, in mezzo alla notte, da alcuni gelidi – e sgraditi – baci, che non si capì mai da dove fossero provenuti.
    Solo anni dopo, fu rinvenuta una bara proprio sotto il pavimento della camera da letto della giovane donna.

E ancora, gatti vampiri che si aggirano nella zona della baia di Eastbourne, dove Friedrich Engels fece spargere le sue ceneri, un uomo in grigio che si aggira nel castello di Wrotham, nel Kent, fantasmi che appaiono all’hotel Wheatsheaf a Virginia Water.

E non solo Gran Bretagna, Lord Halifax ha raccolto abbastanza informazioni da poter raccontare storie agghiaccianti anche ambientate in Canada e in Australia.
Per la serie: se volete una vacanza con fantasma, c’è l’imbarazzo della scelta. Soprattutto se scegliete di crederci.

Lord Halifax, “Storie di Fantasmi“, Odoya, 2016, pp. 382

Potrebbe interessarti:

Che paura! 6 mete da urlo
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti