Prête-à-Partir, tra consigli e ispirazioni: un libro-guida per la viaggiatrice perfetta

Print Friendly, PDF & Email

 

“Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato” (proverbio africano)

Un gene scritto nel Dna – il Dnd4-7r – sarebbe la causa di quel forte desiderio di viaggiare e di comprendere il mondo che alcuni di noi sentono in maniera molto più ardita che altri. Si, è colpa di un gene, almeno secondo alcuni scienziati, correlato alla curiosità e pronto a regolare la dopamina nel cervello, regalando ogni volta che si parte scariche di entusiasmo da manuale. E nessun secolo come il nostro ha permesso all’umanità intera di esprimere appieno questa impellenza.

Viaggiare fa bene al nostro stato d’animo, ma anche alla mente, al cuore, al corpo e al nostro lavoro. Prendere le distanze dal quotidiano permette a tutte noi di ridimensionare i problemi da cui altrimenti sembra sempre che non ci possa essere via d’uscita”, scrive la giornalista Elisa B. Pasino, autrice di un libro di prossima uscita, destinato a diventare la guida perfetta per tutte quelle donne che vogliono intraprendere nuove avventure, stimolando il gene del viaggio e rompendo con il quotidiano della propria vita, ma spesso non sanno da dove e iniziare: “Prête-à-Partir. Tutti i consigli per la viaggiatrice perfetta”.

Perché il viaggio comincia prima di mettersi in marcia. Inizia nella mente, nel punto di ideazione e pianificazione, per finire poi nel beauty-case e nelle valigie. E ognuna viaggia a modo proprio, seguendo la propria personalità, il proprio carattere, le proprie abitudini di vita. Un solo punto in comune: siamo tutte viaggiatrici. Un libro voluto dall’autrice per diventare un compagno fedele prima di ogni viaggio, da conservare nel bagaglio a mano per essere consultato quando necessario.

Consigli, punti di vista e indicazioni per chi sceglie di uscire dalla propria confort zone alla scoperta del mondo, ma ha qualche dubbio su come fare. Dubbi piccoli e prettamente tecnici: che mezzi uso? Cosa metto nel beauty-case? Quando prenoto i biglietti? Come scelgo l’albergo? Come faccio la valigia? E se mi rubano i documenti? Come immortalo i miei ricordi di viaggio?

Fino a dubbi un po’ più complessi ed ‘esistenziali’: come trovo l’ispirazione? E se volessi andare a lavorare all’estero? Nulla è lasciato al caso in Prête-à-Partir.

Un libro-guida diviso in 7 parti, che sviscerano dalla a alla z tutti i dettagli di un viaggio, pensato per tutte le donne che viaggiano sole o in compagnia, ma che soprattutto organizzano una vacanza di coppia, per la famiglia, per un gruppo di amici, e che, anche lontane da casa, desiderano essere al loro meglio. E qui entra in gioco il team di professionisti: il make-up designer per i prodotti indispensabili da infilare nello zaino; l’hair-stylist per tenere in ordine i capelli con ogni clima; il personal trainer per allenarci nel modo corretto anche in vacanza, la coach per avere le dritte per andare d’accordo con i compagni di viaggio (soprattutto figli e marito), la travel blogger che gira il mondo con bimbo al seguito per tutte quelle mamme che pensano che viaggiare con i figli sia troppo faticoso o impossibile.

Non è facile capire da dove iniziare. E allora Pasino, già autrice del best seller “New York al femminile”, è pronta a suggerire 3 fattori imprescindibili:

occhio al tempo a disposizione, al periodo dell’anno e al budget. Tre riflessioni indispensabili per scegliere la giusta tipologia e la meta di viaggio.

E poi ancora, come ottimizzare il budget, come tenerlo a bada senza cadere in spese pazze che rischiano di lasciarci a terra a metà strada, l’organizzazione pratica del viaggio: giorni in cui partire, meta, spostamenti interni, i nomi dei posti da visitare.

Viaggiare oggi non è mai stato così semplice, soprattutto dal punto di vista degli spostamenti, dei mezzi da utilizzare. C’è davvero l’imbarazzo della scelta: autobus, treni, aerei, pullman privati, auto, auto noleggio, navi, moto, camper. Ovviamente, come spiega il libro, a ogni viaggio il suo mezzo, con tanto di siti utili da consultare per scegliere le migliori occasioni.

È anche questa la caratteristica del libro, non solo teoria ma tanta pratica. Tanti consigli a portata di click, con i siti web delle migliori compagnie aeree, dei migliori motori di ricerca per voli e alberghi, per i mezzi di trasporto.

Anche per le più avventurose che a un albergo prediligono la condivisione offerta dal couchsurfing, un nuovo modo di viaggiare che rispecchia uno stile di vita votato alla condivisione sociale, al fare rete e all’incontrarsi, c’è spazio nel libro. Essere un couchsurfer significa infatti mettere a disposizione le proprie stanze e la propria casa gratuitamente a viaggiatori da tutto il mondo. E allora eccoli pronti i consigli per scegliere il proprietario di casa giusto, senza incorrere in spiacevoli imprevisti.

Una guida che può anche rivelarsi di grande aiuto, perché no, per comprendere meglio, magari scoprire, che tipo di viaggiatrice si è o si vorrebbe diventare. Se si vuole viaggiare sole, in autonomia o in gruppo, se si desidera una vacanza in coppia o meglio single, con figli o romantica, di lusso o all’avventura.

Esistono infiniti modi di viaggiare, di girovagare per il mondo, perdendosi negli occhi di culture altre, che spesso non fanno altro che riflettere chi siamo noi. È così che scopriamo noi stessi e il mondo.

Viaggiare significa conoscere tutto quello con cui non ci confrontiamo ogni giorno, mescolare le carte e metterci in gioco uscendo dalla nostra zona di confort ed entrando in contatto con popoli, culture, abitudini, tradizioni. Confrontandoci con tutto questo e imparando di riflesso a capire noi stessi.

 

Elisa B. Pasino, “Prête-à-Partir. Tutti i consigli per la viaggiatrice perfetta”, Milano, Morellini Editore, 2017, pp. 256

Info: Morellini Editore

 

Potrebbe interessarti anche:

Paura in libreria: “Storie di Fantasmi”, i luoghi del terrore raccolti da Lord Halifax
Gelasio Gaetani, Il conte d’Aragona, firma il libro ‘Italian Dream’: un grand tour tra le grandi famiglie del vino italiane
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti