Genova, una mostra alla scoperta della grande e sconosciuta fotografa Vivian Maier

Print Friendly, PDF & Email
Vivian Maier

La mostra retrospettiva “Vivian Maier. Una fotografa ritrovata”, prodotta da Civita Mostre, dal 23 giugno all’8 ottobre è ospitata a Palazzo Ducale di Genova per ricostruire il lavoro fotografico della grande e sconosciuta autrice.

L’esposizione è realizzata da diChroma Photography in collaborazione con Fondazione FORMA per la Fotografia e curata da Anne Morin e Alessandra Mauro.

La mostra presenta 120 fotografie in bianco e nero realizzate tra gli anni Cinquanta e Sessanta insieme a una selezione di immagini a colori scattate negli anni Settanta, oltre ad alcuni filmati in super 8 che mostrano come Vivian Maier si avvicinasse ai suoi soggetti.

Vivian Maier

Vivian Maier è stata una fotografa sconosciuta al pubblico nonostante non abbandonasse mai la sua macchina fotografica. Delle innumerevoli foto scattate, Maier non ne mostrò nessuna al pubblico quando era in vita; sembrava fotografare soprattutto per sé stessa. L’autrice ritraeva le città dove aveva vissuto – New York e Chicago – con uno sguardo curioso, attratto da piccoli dettagli, dai particolari, dalle imperfezioni ma anche dai bambini, dagli anziani, dalla vita che le scorreva davanti agli occhi per strada, dalla città e i suoi abitanti in un momento di fervido cambiamento sociale e culturale.

Nel 2007, John Maloof, all’epoca agente immobiliare, acquista durante un’asta parte dell’archivio della Maier confiscato per un mancato pagamento. Capisce subito di aver trovato un tesoro prezioso e da quel momento non smetterà di cercare materiale riguardante questa misteriosa fotografa, arrivando ad archiviare oltre 150.000 negativi e 3.000 stampe.

Seppur scattate decenni or sono, le fotografie di Vivian Maier hanno molto da dire sul nostro presente. E in maniera profonda e inaspettata – scrive Marvin Heiferman – Maier si dedicò alla fotografia anima e corpo, la praticò con disciplina e usò questo linguaggio per dare struttura e senso alla propria vita conservando però gelosamente le immagini che realizzava senza parlarne, condividerle o utilizzarle per comunicare con il prossimo

Vivian Maier

Credits: promossa da Comune di Genova, Regione Liguria, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura; prodotta da Civita Mostre; realizzata da diChroma Photography in collaborazione con Fondazione FORMA per la Fotografia; a cura di Anne Morin e Alessandra Mauro

Vivian Maier. Una fotografa ritrovata

Palazzo Ducale – Genova

23 giugno – 8 ottobre 2017

Info
www.civita.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti