Roma, nuove azioni di Polizia e Carabinieri contro degrado e strutture ricettive irregolari

Print Friendly, PDF & Email

Nelle scorse settimane sono proseguite le attività di Polizia e Carabinieri di Roma contro degrado e irregolarità nel settore ricettivo. Tre strutture sono state sequestrate dalla Polizia Locale nel secondo fine settimana di maggio mentre i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno arrestato 10 persone e sanzionato 4 titolari di attività commerciali a San Giovanni .

Vicino a Valle Aurelia un hotel tre stelle (157 posti letto e 61 stanze ) operava senza le necessarie autorizzazioni. Gli agenti del gruppo XIV Monte Mario hanno eseguito un provvedimento di chiusura disposto dal Dipartimento del Turismo.

Nel cuore di Trastevere gli agenti del Nucleo di Supporto alle Politiche Abitative del Gabinetto del Sindaco hanno scoperto due hotel che risultavano completamente sconosciuti alle autorità, mentre altri due effettuavano somministrazione alimentare senza averne titolo. Un affittacamere, invece, aveva effettuato modifiche sostanziali agli appartamenti senza autorizzazione. Nel solo primo trimestre del 2017 sono state 81 le attività irregolari identificate, con verbali emessi per 271.745 Euro ed un incremento di attività pari circa al +100% rispetto allo stesso periodo del 2015.

A San Giovanni un cittadino del Sudan di 37 anni è stato arrestato dai Carabiieri per detenzione di sostanze stupefacenti. Il 37enne è stato sorpreso dai militari mentre cercava di occultare una dose di eroina in bocca; 5 cittadini, di età compresa tra i 19 ed i 33 anni, tutti di origine africana, sono stati sorpresi mentre cedevano sostanze stupefacente a giovani consumatori; 3 cittadini romeni, di età compresa tra i 40 ed i 43 anni, sono stati arrestati perché sorpresi a rubare, a bordo del bus n. 85, il portafoglio a due turisti, mentre scendevano alla fermata di Piazza Re di Roma; un 47enne romano, in esecuzione di un ordine di sostituzione della pena degli arresti domiciliari con quella in carcere, emesso dal Tribunale di Roma.

I controlli sono stati estesi anche ai ristoranti e bar della zona. Nello specifico i militari hanno sanzionato due ristoranti e un bar per scarse condizioni igienico sanitarie e un ristorante di via Gallia per mancanza di indicazioni degli ingredienti allergeni.

Potrebbe interessarti:

strutture ricettive irregolari Roma
Sanzioni strutture extralberghiere irregolari

REGIONE LAZIO, INASPRITE LE SANZIONI ALLE STRUTTURE EXTRALBERGHIERE IRREGOLARI

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti