Adventure Addicted, la app che trova compagni di viaggio

Print Friendly, PDF & Email

Gabriele Simonetti, Pietro Lamaro, Ottavio Colazingari e Alessandro Viale: sono i nomi degli studenti che hanno progettato e realizzato “Adventure Addicted”, l’applicazione che trova compagni di viaggio.

Lidea è piuttosto semplice: è sufficiente scaricare dal proprio smartphone l’applicazione. Poi si indicano gli sport favoriti, e si scopre se nella propria zona c’è qualcuno disposto a condividere una gita. Altrimenti l’utilizzatore dell’app può anche trasformarsi in organizzatore: indicando luogo, data a e livello di difficoltà dell’escursione può scoprire se c’è qualcuno intenzionato ad aderire.

“Il problema da risolvere era il seguente: come trovare compagni d’avventura?” ha spiegato al Messaggero Gabriele Simonetti, studente ventunenne iscritto ad Ingegneria al Politecnico.

“Abbiamo pensato ad una sorta di Bla Bla Car degli sport, un modo per condividere la giornata in tutti i suoi aspetti, compreso quello del trasporto che rappresentava l’ostacolo principale, riducendo i costi e mettendo in comune la conoscenza dei luoghi. Abbiamo voluto velocizzare il processo organizzativo, grazie ad un’interfaccia molto semplice che funge quasi da vetrina” hanno raccontato gli altri ragazzi, tutti studenti di International Economics and Management alla Bocconi.

Potrebbe interessarti: 

Uber e concorrenza: a New York è gara tra le app
App, smartphone e Pc: come cambiano le abitudini di viaggio degli italiani
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti