Al Testaccio di Roma arriva “ARF! Festival di storie, segni e disegni”

Print Friendly, PDF & Email

Dal 26 al 28 maggio 2017 torna “ARF!”, il Festival dedicato al fumetto, giunto alla terza edizione, negli spazi de La Pelanda – MACRO Testaccio.  

Un intenso weekend di attività, che per tre giorni, dalle 10 alle 20, vedrà cinque grandi mostre esclusive:

  • “MACROMANARA – Tutto ricominciò con un’estate romana”, la grande esposizione dedicata al Maestro dell’eros Milo Manara e al suo rapporto con Roma e il cinema.

Da Caravaggio e i Borgia alla Cinecittà di Federico Fellini e le sue grandi dive.

La mostra sarà visitabile dal 26 maggio al 9 luglio 2017.

  • “Sara Pichelli”, la superstar tutta italiana che disegna per la Marvel Comics e che ha firmato il manifesto ufficiale di questa edizione 2017 del Festival;
  • “Gigi Cavenago”, disegnatore di Dylan Dog e di tutti gli incubi di casa Sergio Bonelli Editore;
  • Topolino e la Disney secondo il “French touch” della Glénat. 

Una mostra collettiva dedicata ai quattro artisti d’oltralpe: Cosey, Keramidas, Loisel e Tébo, in esclusiva italiana dopo le sue esposizioni a Parigi e al Festival Internazionale di Angoulême;

  • “Bianca Bagnarelli”, già fondatrice di Delebile Edizioni e autrice per l’inglese Nobrow, vincitrice del Premio Bartoli.

Tra le sezioni del Festival, anche la “Job ARF!”, uno spazio dove poter mostrare agli editor il proprio portfolio con idee, progetti e creatività.

Mentre per i più piccoli torna “ARF! KIDS”, il luogo dedicato all’immaginario dei bambini (ad ingresso gratuito fino ai 12 anni) con un ricco programma di laboratori creativi curati da alcuni dei più rinomati illustratori italiani, letture ad alta voce, disegni, giochi e tanti libri a disposizione di tutti.

E per la formazione di aspiranti fumettisti e illustratori in carriera non mancheranno le MASTERCLARF! vere e proprie classi (a numero chiuso) con le super star del fumetto italiano, per tutti coloro che vogliono imparare a scrivere, disegnare e colorare fumetti.  

Da venerdì a domenica saliranno in cattedra, tra gli altri Tito Faraci (Disney), Zerocalcare & Rita Petruccioli, Giuseppe Palumbo (Astorina/Diabolik), Diego Cajelli (Sergio Bonelli) oltre agli stessi autori in mostra Gigi Cavenago e Sara Pichelli.

Da non trascurare anche le lectio magistralis tenute dai tre maestri del fumetto d’autore Milo Manara, Tanino Liberatore e Paolo Eleuteri Serpieri rispettivamente nei giorni di venerdì, sabato e domenica.

La grande novità di quest’edizione è però la “ARFist Alley”, che ospiterà i migliori autori italiani che pubblicano all’estero, esportando l’eccellenza del fumetto “made in Italy” in Stati Uniti e Francia, tra i quali Theo, LRNZ, Carmine di Giandomenico tutti presenti per disegni, dediche, stampe esclusive e commission.

Tra gli ospiti internazionali: dalla Svizzera, COSEY che presenta i due volumi «Mickey – Una misteriosa melodia (o “Come Topolino incontra Minni”)» per Glenat/Giunti e «Jonathan» uscito per Gazzetta RCS/Nona Arte; dalla Francia, JIM con «Una notte a Roma» edito da Edizioni BD; dalla Spagna, Angel de la Calle con «Ritratti di guerra» per 001 Edizioni.

Credits: ideato e organizzato da Daniele “Gud” Bonomo, Paolo “Ottokin” Campana, Stefano “S3Keno” Piccoli, Mauro Uzzeo e Fabrizio Verrocchi. Promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con il patrocinio della Regione Lazio, delle Biblioteche di Roma e di ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, ed è gemellato con il Napoli Comicon, il Treviso Comic Book Festival, Più Libri Più Liberi e Cartoons on The Bay.

Informazioni:

ARF! «Festival di storie, segni e disegni»

MACRO Testaccio La Pelanda, Piazza Orazio Giustiniani n° 4, Roma.

26-27-28 maggio 2017

Orario: 10.00-20.00

Biglietti: giornaliero € 10,00 – abbonamento 3 giorni € 20,00

Tel: 060608 / e-mail: info@arfestival.it

Contatti: www.arfestival.it www.museomacro.org

Fonte: Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura

Potrebbe interessarti anche:

Imperdibile Marylin: la vita di Marilyn Monroe in mostra al Palazzo degli esami a Roma
Roma, Tim Youd riscrive “Augustus” all’Ara Pacis per il progetto “100 Romanzi”

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti