Arte all’aria aperta: l’iniziativa culturale “Inside Out” torna a Philadelphia

Print Friendly, PDF & Email
Opera in esibizione in Inside out

Opere d’arte alla portata di tutti grazie ad una nuova edizione di “Inside Out”, l’arte esposta in luoghi inaspettati in Philadelphia.

Il 15 maggio, il Philadelphia Museum of Art ha inaugurato una nuova edizione di “Inside Out”. Si tratta di un’iniziativa artistica e culturale che porta quadri e dipinti fuori dai musei, trasformando strade, parchi e giardini della città in vere e proprie gallerie d’arte a cielo aperto.

I residenti ed i visitatori della periferia di Philadelphia e dintorni hanno la possibilità d’incontrare riproduzioni di capolavori provenienti dalla collezione del Philadelphia Museum of Art. In questo modo, vengono proposte ai cittadini in una veste più informale e accessibile.

Numerose sono le zone coinvolte: 

  • Quartiere di East Passyunk, dove si potranno osservare i quadri posti all’esterno di svariati edifici e luoghi pubblici, tra cui il Bok Building e ristoranti come il Noord e il Pat’s Steaks.
  • Area di Manayunk, con il Canal Towpath, il Pretzel Park e la Manayunk Brewing Company.
  • Località di Media, con alcuni dei quadri più importanti tra cui Mont Sainte-Victoire di Paul Cézanne e Two Calla Lilies on Pink di Georgia O’ Keeffe.
  • Località di Haddonfield (New Jersey), con Japanese Footbridge and the Water Lily Pool e Giverny di Claude Monet e Sailboats Racing on the Delaware di Thomas Eakins.

In “Inside Out” le opere d’arte sono dotate di cornici ispirate al periodo storico di appartenenza, nonché di etichette con tutti i dettagli riguardanti l’autore e la data di realizzazione.

Ogni zona ha ricevuto un minimo di dieci quadri. Vengono esposti a una breve distanza l’uno dall’altro proprio per permettere ai passanti di ammirarli come se fossero all’interno di un vero e proprio museo.

Il progetto “Inside Out” vede il supporto della John S. and James L. Knight Foundation. A questo proposito, Gail Harrity, presidente e direttrice operativa del Philadelphia Museum of Art, ha affermato:

Siamo davvero felici di avere il supporto della Knight Foundation per questo progetto. Il programma è diventato estremamente popolare, sia dentro che fuori Philadelphia, come anche in altre città in tutta la nazione. Con l’aiuto della Knight Foundation abbiamo portato l’arte in più di venti comunità locali e abbiamo collaborato con più di cinquanta organizzazioni durante il processo di allestimento. Tutto questo non fa che rendere più evidente e risoluta la nostra intenzione di costruire e rafforzare una rete di collaborazioni artistiche, in modo da arricchire con l’arte la vita di ognuno di noi.”

 

Info: press.philamuseum.org

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Che fare a Ferrara questo weekend

Ferrara. Mostre, cinema ed eventi vari: ecco gli appuntamenti di questo fine settimana! Mostre Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni Il MEIS apre a ...
Vai alla barra degli strumenti