Le coppie dell’avanguardia russa in mostra al MAN di Nuoro

Print Friendly, PDF & Email

Nuoro. “Amore e rivoluzione. Coppie dell’avanguardia russa”, in programma dal 1 giugno al 1 ottobre 2017, è la nuova mostra del MAN, allestita in occasione del centenario della rivoluzione di ottobre.

L’esposizione adotta un punto di vista innovativo, quale quello delle coppie di artisti per rileggere le vicende dell’avanguardia visiva russa attraverso il contributo di sei autori della prima generazione, uniti nella ricerca di nuovi linguaggi espressivi, così come nella vita comune.

Tra loro: Natalya Goncharova e Mikhail Larionov, Varvara Stepanova e Alexander Rodchenko, Lyubov Popova e Alexander Vesnin.

Tre coppie tra le più importanti e rappresentative, che contribuirono ad alimentare l’aspirazione al cambiamento e a costruire le basi di una nuova idea di società. 

Lavorando fianco a fianco, condividendo spazi, idee, programmi, esse giunsero a fondere indissolubilmente la sfera privata con quella pubblica, promuovendo e testimoniando quella visione utopica, quella possibilità di una creazione collettiva alternativa al mito dell’arte come sfera del genio solitario, di cui la rivoluzione si era fatta promotrice insieme al grande ideale della parità di genere.

V. Stephanova_self-caricature as a clown_Rodchenko as a clown_collezione privata

“Amore e rivoluzione. Coppie dell’avanguardia russa” intende raccontare lo stretto legame tra arte e vita che le diverse coppie si trovarono a sperimentare, in una fase di intensa collaborazione e di grande impegno, sia artistico, sia politico.

Un nucleo di oltre 100 opere costituisce la mostra, tra dipinti, sculture, disegni, collage, fotografie, manifesti pubblicitari e di propaganda politica.

Dagli esordi prerivoluzionari intorno al 1907, influenzati dalle sperimentazioni dell’arte moderna occidentale, fino allo sviluppo dei più noti movimenti artistici degli anni Dieci e Venti, quali il cubo-futurismo di Liubov Popova e Varvara Stepanova, il raggismo di Natalia Goncharova e Mikhail Larionov,  e il costruttivismo frequentato da Stepanova, Vesnin, Popova e soprattutto Rodchenko.

Per attrarre un pubblico variegato, non soltanto di amanti della storia dell’arte, ma anche di appassionati di storia del 900.

Credits: A cura di Heike Eipeldauer e Lorenzo Giusti. Nata dalla collaborazione con la Galleria Statale Tretjakov di Mosca e con il Museo Statale Schusev di Architettura, in partership con Bank Austria Kunstforum, Vienna. Catalogo pubblicato da Silvana Editoriale con testi di Lorenzo Giusti, Heike Eipeldauer, Florian Steininger, Verena Krieger, Aleksandr Lavrent’ev.

Informazioni:

“Amore e rivoluzione. Coppie dell’avanguardia russa”
Museo MAN, via S. Satta 27- 08100, Nuoro

1 giugno- 1 ottobre 2017

orari: tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 / lunedì chiuso 
tel: +39 0784 25 21 10
info:  www.museoman.it

Fonte: Ufficio Stampa Studio ESSECI

Potrebbe interessarti anche:

“Fashion in Style”: Mondriaan ed il movimento De Stijl in mostra in Olanda
Ad aprile riparte il Trenino verde della Sardegna

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti