“M’arte 2017”: la natura delle cose in Val di Cecina

Print Friendly, PDF & Email

Il mese di giugno vede partire la VI edizione di Montegemoli Arte in Val di Cecina, dal titolo: “La natura delle cose”.

È “M’ARTE”, un progetto di arte contemporanea a cadenza biennale, nato nel cuore della Toscana nel 2006.

Un incontro sperimentale ed estetico tra le suggestioni paesaggistiche, naturali e monumentali proprie dell’area interessata, che coinvolge le risorse umane presenti e gli interventi del nutrito gruppo di artisti, critici e professionisti del mondo dell’arte.

Una mostra itinerante di installazioni, video-installazioni, fotografia, pittura e scultura, arricchita da un cartellone ricco di eventi collaterali come dibattiti, performance, spettacoli di danza, musica, degustazioni e laboratori rivolti alle scuole e alle famiglie.

Alessandro Amaducci_Post Rebis

“M’ARTE” si sviluppa nel territorio degli antichi e suggestivi borghi toscani della Val di Cecina in Provincia di Pisa.

I comuni coinvolti sono:

  • Montegemoli, borgo in cui gli artisti svilupperanno un lavoro totalmente site specific e in cui si svolgerà una lunga serie d’incontri dalle tavole rotonde alle degustazioni, fino agli spettacoli e concerti.
  • Pomarance, in cui saranno coinvolti gli spazi-museo di Casa Bicocchi e delle connesse Scuderie con una mostra incentrata sulla video arte di Lino Strangis.
  • Castello di Querceto, luogo di sinergie tra artisti, creativi, organizzatori, studenti del Liceo Artistico di Volterra.
  • Larderello, il cui Museo della Geotermia ospiterà l’istallazione dei lavori realizzati dagli studenti delle scuole secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo Tabarrini di Pomarance.

“Una residenza per artistisottolinea la curatrice Eleonora Raspi – è condivisione quotidiana, un fatto umano. Alla base ha come obiettivo mettere a disposizione uno spazio da sfruttare come laboratorio, in cui condividere idee e progetti con altri artisti o intellettuali, curatori, filosofi, per vivere un’esperienza intellettualmente ed artisticamente  stimolante, e lasciare un segno della propria presenza nel territorio”.

Tra gli artisti coinvolti: Alessandro Amaducci (Torino, 1967), Laura Cionci (Roma, 1980), Eleonora Manca (Lucca, 1978), Franco Menicagli (Campiglia Marittima, 1968) e Tom Mùller (Basel 1975); il curatore Maurizio Marco Tozzi che presenterà il lavoro di Lino Strangis (Lamezia Terme, 1981); il critico e storico dell’arte Christian Caliandro; il filosofo Leonardo Caffo (Catania, 1988); lo studio grafico LILIGUTT di Milano e la fotografa Marta Marinotti. 

Credits: a cura di Eleonora Raspi, in collaborazione con Accademia Libera Natura e Cultura di Querceto. Patrocini di: Comune di Pomarance, Comune di Volterra, Comune di Montecatini Val di Cecina, Provincia di Pisa e Regione Toscana

Informazioni utili:

“M’arte”

date eventi Montegemoli/Pomarance/Larderello/Volterra: 1 giugno – 2 luglio

date evento Residenza Querceto: 28 maggio – 9 giugno

Inaugurazioni:

Larderello, 1 giugno, 10.00, Museo della Geotermia

Pomarance, 2 giugno, 18:00, Casa Bicocchi

Montegemoli, 3 giugno, 17:00, Piazza del Casalino

Volterra, 8 giugno, 18:00

Luoghi:

Montegemoli, Comune di Pomarance (Pisa): l’intero borgo

Pomarance (Pisa): Casa Bicocchi, Via Garibaldi 61

Larderello (Pisa): Museo della Geotermia, sala

Castello di Querceto, Comune di Montecatini (Pisa): Sala al piano terra di Accademia Libera

Volterra (Pisa)

Fonte: Ufficio Stampa iLogo.it

Potrebbe interessarti anche:

Da oggi, si prenotano online le dimore storiche in Toscana grazie a TBA Holidays
Cortona, cittadina toscana dal fascino medievale dove batte il cuore di Jovanotti

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti