Al Palazzo Ducale di Massa in mostra le opere di Yoko Ono, Emilio Isgrò, Piero Gilardi e Hidetoshi Nagasawa

Print Friendly, PDF & Email

Le sale espositive di Palazzo Ducale a Massa ospitano dal 22 aprile al 21 maggio 2017 la mostra collettiva “Urpflanze, La natura dell’idea”.

19 le opere esposte tra installazioni, dipinti, sculture e fotografie di altrettanti artisti, tra cui i lavori di Emilio Isgrò, Nanni Balestrini, Yoko Ono, Alberto Garutti, Piero Gilardi e Hidetoshi Nagasawa. Accanto a questi importanti nomi dell’arte contemporanea internazionale sono presenti alcuni artisti che si sono messi in evidenza per la loro originalità e che hanno esposto nei più importanti musei e gallerie in Italia e in Europa.

Tema della mostra è il divenire forma goethiano affrontato dal filosofo tedesco nel testo: “La metamorfosi delle piante” (1790). La pianta primordiale, la  Urpflanze–così è chiamata da Goethe–permette di creare una sintesi tra il singolo e l’universo, tra il sensibile e l’ideale per cogliere la legge interna al manifestarsi dei fenomeni.

 “Gli artisti presenti in mostra – spiega il curatore Alberto Mattia Martini – partono da tali presupposti, riflettendo sulla visione di Goethe quando vede il mondo come un’immensa totalità in cui il fisico e lo spirituale sono indistinguibili. All’interno del mondo avviene un perenne mutamento, che implica la molteplicità nell’unità; si può parlare di una sorta di metamorfosi continua del vivente, una continua trasformazione, che tuttavia nel divenire rimane sempre se stesso”.

Credits

“Urpflanze, La natura dell’idea”

Curatore: Alberto Mattia Martini

Promotore: Comune di Massa

Organizzatore: Mauro Daniele Lucchesi dell’Associazione Quattro Coro-nati

 

Informazioni

“Urpflanze, La natura dell’idea”

Massa, Palazzo Ducale – Piazza Aranci 35

22 aprile-21 maggio 2017

Orari:

dal giovedì alla domenica dalle ore 16.30 alle 19.30

Info: Tel. 328-8375423, e-mail: mdlucc57@gmail.com

Fonte: iLogo

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti