A Palazzo Reale di Milano si celebrano i 100 anni della Rinascente

Print Friendly, PDF & Email

Milano. Si chiama “100 anni di Rinascente” la mostra dedicata al design e all’innovazione che vuole raccontare un secolo di storia del costume e della cultura del capoluogo lombardo e dell’Italia.

Per ripercorrere i 100 anni di vita della grande azienda milanese, il cui nome venne ideato da Gabriele D’Annunzio su commissione di Senatore Borletti, che acquistò i grandi magazzini Bocconi nel 1917, promuovendone così la rinascita.

Una storia fatta di passione, talento e capacità di visione tale da suscitare un impatto innovativo sui modelli di consumo e sull’evoluzione che portò Milano ad affermarsi come motore economico dell’Italia postunitaria.

In occasione di questo anniversario, le sale di Palazzo Reale ospitano un’eccezionale varietà e quantità di opere d’arte, grafica, oggetti di design, immagini storiche e contributi inediti.

La mostra è articolata su un percorso tematico dedicato agli ambiti in cui l’azienda ha dimostrato una particolare capacità progettuale e realizzativa:

  • la storia della Rinascente dal 1865 fino a oggi;
  • Marcello Dudovich e la nascita della cartellonistica;
  • cinema e video;
  • cataloghi e house organ;
  • la nuova comunicazione e la nuova grafica dagli anni Cinquanta in avanti;
  • gli allestimenti e gli eventi;
  • i nuovi consumi;
  • il costume e la moda con la rivoluzione del prêt-à-porter;
  • il centro design Rinascente;
  • la nascita del Compasso d’oro (1954-1964);
  • lo scenario futuro.

Grande spazio è dedicato poi agli artisti che furono determinanti nel creare il clima culturale dell’epoca.

Le idee rivoluzionarie dei movimenti artistici più importanti, come quelle di Gropius, Le Corbusier, Kandinsky, furono infatti il background su cui nacquero dialoghi costruttivi con i grafici e i designer della Rinascente, che acquisirono un linguaggio nel quale si percepisce lo stretto rapporto con l’arte.

Così si spiega l’esposizione di opere di grandi artisti dell’epoca, quali Depero, Munari, Melotti, Fontana, Soldati, Ceroli, Rotella, Warhol, Pistoletto e Manzoni.

Credits: il progetto scientifico della mostra è curato da Sandrina Bandera e Maria Canella, storiche dell’arte, della società e del costume. La produzione e il lavoro di ricerca sono curate da Memoria & Progetto, associazione culturale che ha selezionato, sotto il coordinamento di Elena Puccinelli, tutti i documenti, le fotografie, i materiali grafici e gli oggetti presenti in mostra. Catalogo a cura di Skira Editore.

Informazioni:

“100 anni di Rinascente”

Palazzo Reale, Milano

Dal 24 maggio al 24 settembre

Orari: lun (14.30-19.30), mar, mer, ven e dom (9.30-19.30), gio e sab (9.30-22.30)

Biglietti: Intero: 8 euro / Ridotto: 6 euro / Ridotto speciale: 4 euro

Info: palazzorealemilano.it / rinascente.it

Fonte: Ufficio Stampa – Comune di Milano

Potrebbe interessarti anche:

Torna il Wired Next Fest: al via la quinta edizione il 26 maggio a Milano
Milano: al Civico Museo Archeologico una mostra sulla cultura egizia in età greco-romana
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti