Pedalare, la nuova tendenza per gli amanti dello sport (e non solo)

Print Friendly, PDF & Email

Il ciclismo è come l’amore: vince chi fugge

Dalle Alpi agli Appennini, in Italia è tutto un fiorire di piste ciclabili.

Dal Brennero (98km) alla Ciclovia dell’Adige (120km) fino alla Laguna di Orbetello (18km) e Porto Selvaggio (12 km), i percorsi a disposizione sono davvero tanti. Pedalare in mezzo alla natura incontaminata sta diventando una tendenza per gli amanti dello sport e non solo. Un bellissimo hobby, purchè venga approvata una legge salva-ciclisti, visto che solamente negli ultimi dieci anni le vittime sono state tremila.

Il primo prototipo di bicicletta fu realizzato esattamente due secoli fa, nel 1817, in Germania. A Manheim la concepì un signore -Karl Drais, figlio del giudice di Baden- con l’aiuto di alcuni concittadini. Era di legno e senza pedali.

Prima bicicletta

Karl Drais

Una sua evoluzione sarebbe stata creata nel 1866, la cosiddetta Penny Flaright, un incubo per i piloti e i pedoni a causa della sproporzione tra le due ruote.

Penny Flaright

Oggi la bicicletta è l’ultima avanguardia del trasporto alternativo. Le quattro ruote sul sellino le producono moltissimi marchi: dalla Fiat alla Bmw passando per la Toyota. Parola d’ordine: pedalata assistita. In questo modo diventano mezzi ideali per il traffico cittadino, le zone a traffico limitato ma pure per il tempo libero e lo sport.

A proposito di sport, il 7 maggio è Montalcino ad ospitare la nuova edizione dell’Eroica, dopo il grande successo che il festival ha incassato in Giappone e in Gran Bretagna. A Sud di Siena esiste una vasta area che comprende la Val d’Orcia, la val d’Arbia e le crete senesi. 209 km che attraversano anche Montalcino, meravigliosa e imponente Fortezza trecentesca.

La ciclostorica porterà in paese migliaia di ciclisti. Tantissime le tipologie di biciclette: dai modelli a vintage a quelli più sofisticati. Una novità per l’edizione di quest’anno sarà il festival, che avrà luogo dal 5 al 7 maggio. Ad animare il borgo medievale saranno le canzoni, i versi, i libri e le radiocronache dei campioni che hanno fatto la storia. E poi ancora teatro, musica, incontri e letture di ogni sorta.

Coloro che parteciperanno all’evento potranno cogliere l’occasione per visitare uno dei borghi più belli d’Italia.

Potrebbe interessarti: 

 

Castello di Brolio - Vinitaly 2017 Da oggi, si prenotano online le dimore storiche in Toscana grazie a TBA Holidays
Napoli, tra set cinematografici e cultura

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti