Un lago rosa? In Australia è possibile

Print Friendly, PDF & Email

Non si tratta di un veleno e nemmeno dei servizi segreti o degli alieni.

E’ la Dunaliella salina, un alga che rende i fondali dei laghi rosa, ma proprio rosa rosa. 

Per qualche settimana si sono avallate tutte le ipotesi possibili nel tentativo di spiegare il fenomeno che si è verificato nel lago del Westgate Park di Melbourne. Tornerà al suo colore naturale nel mese di giugno, ma nel frattempo vale la pena godersi lo spettacolo finchè le temperature non si abbasseranno.

Questa particolare specie di alga reagisce all’acqua salina e a temperature particolarmente alte emettendo del colorante durante la fotosintesi. Il fenomeno si era già verificato in altri due laghi, sempre in Australia: l’Hutt Lagoon e il lago Hillier, sull’isola di Middle. I laghi rosa esistono anche in altri paesi del mondo come Spagna, Senegal, Crimea, Bolivia, Kenya e Messico.

Tornerà al suo naturale colore “presumibilmente a giugno, cioè all’inizio dell’inverno australiano, quando le temperature diminuiranno”ha spiegato Mark Norman, il biologo direttore del Westgate Park- “il lago contiene clorulo di sodio, o sale marino, portato da un canale sotterraneo che sfocia nella baia di Port Philip. Diversi altri laghi salati australiani contengono prevalentemente solfato di calcio, e per questo non diventano rosa” ha aggiunto.

Potrebbe interessarti: 

Kings_Canyon_Watarrka_National_Park_Australia South Australia, introiti dal turismo a quota 6,3 miliardi di dollari nel 2016
Un terribile sbiancamento colpisce i coralli del reef australiano

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti