Hokusai in mostra al Museo dell’Ara Pacis dal 12 ottobre

Print Friendly, PDF & Email

 

 

Dal 12 ottobre 2017 al 14 gennaio 2018 il Museo dell’Ara Pacis ospita la mostra “HOKUSAI. Sulle orme del Maestro”.

Attraverso circa 200 opere, la mostra racconta e confronta la produzione del Maestro con quella di alcuni tra gli artisti che hanno seguito le sue orme dando vita a nuove linee, forme ed equilibri di colore all’interno dei classici filoni dell’ukiyoe.

Keisai Eisen Cortigiane e loro assistenti presso un accampamento temporaneo, 1836

Il celebre artista giapponese ha esplorato soggetti di ogni tipo: dal paesaggio alla natura, animali e fiori, dal ritratto di attori kabuki a quello di beltà femminili e di guerrieri, fino alle immagini di fantasmi e spiriti e di esseri e animali mitologici.

Hokusai Deve la sua fama universale alla Grande Onda parte della serie di Trentasei vedute del monte Fuji e all’influenza che le sue riproduzioni ebbero sugli artisti parigini di fine Ottocento, tra i quali Manet, Toulouse Lautrec, Van Gogh e Monet, protagonisti del movimento del Japonisme. 

 

La mostra si compone di cinque sezioni che toccano i temi più alla moda e maggiormente richiesti dal mercato dell’epoca:

1- MEISHŌ: mete da non perdere

Si tratta della sezione che illustra le mete di viaggio e i luoghi celebri che un giapponese di epoca Edo non doveva assolutamente perdere o perlomeno doveva conoscere: cascate, ponti e luoghi naturali delle province più lontane, vedute del monte Fuji da località rinomate, locande e ristoranti e stazioni di posta lungo la via del Tōkaidō che collegava Edo (Tokyo) a Kyoto.

2- Beltà alla moda

Una serie di dipinti su rotolo e silografie policrome dedicate al ritratto di beltà femminili e cortigiane delle famose case da tè del rinomato quartiere di piacere di Yoshiwara mettono a confronto lo stile del maestro Hokusai con quello di alcuni tra i suoi allievi più famosi tra cui Gessai Utamasa, Ryūryūkyō Shinsai, Hokumei, Teisai Hokuba.

3- Fortuna e buon augurio

Nel formato della silografia, di Eisen in questo caso, e attraverso una serie di undici dipinti su rotolo di Hokusai che rappresentano le divinità popolari della fortuna, si evince uno dei soggetti in voga all’epoca come portafortuna, protezione, augurio per occasioni speciali. Tutte opere esposte per la prima volta in Italia.

4- Catturare l’essenza della natura

Hokusai e allievi a confronto attraverso una serie di dipinti su rotolo provenienti dal Giappone sul tema della natura e degli animali per sottolineare i motivi classici della pittura di “fiori e uccelli” e la valenza simbolica di alcuni animali quali il drago, la tigre, la carpa, il gallo riproposti nello stile di ciascun artista.

5- Manga e manuali per imparare

La serie completa dei 15 volumi di Manga di Hokusai sono esposti in questa sezione e rimandano ai tratti e alla forza che il maestro sa dare a ogni creatura che decide di rappresentare ma anche alla sua volontà di insegnare le regole della pittura ad artisti e appassionati. 

 

 

Credits 

HOKUSAI. Sulle orme del Maestro

A cura di  Rossella Menegazzo 

Promotore: Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il supporto dell’Ambasciata Giapponese

Organizzazione: MondoMostre Skira e Zètema Progetto Cultura

 

Informazioni: 

HOKUSAI. Sulle orme del Maestro

Roma, Museo dell’Ara Pacis,  Lungotevere in Augusta

12 ottobre – 14 gennaio

Orari:

Tutti i giorni 9.30-19.30
24 e 31 dicembre 9.30-14.00 

Costi del biglietto:
€ 11,00 intero;
€ 9,00€ ridotto

Sito: www.arapacis.it

 

Fonte: Comune di Roma

 

Potrebbe interessarti

L’arte di Katsushika Hokusai in mostra al British Museum

 

“Hokusai, Hiroshige, Utamaro” al Palazzo Reale di Milano

 
 
 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti