Il 1 luglio occhi puntati sulle stelle

Print Friendly, PDF & Email

Sabato 1 luglio occhi puntati sulle stelle. 

Sta per arrivare “Occhi su Saturno”, la manifestazione dedicata al pianeta con gli anelli, giunta ormai alla sua sesta edizione.

Ben 100 gli eventi sul territorio italiano, con migliaia di telescopi a disposizione del pubblico per ammirare Saturno e le meraviglie del cielo stellato.

Tra l’altro il pianeta ha da poco raggiunto l’opposizione, ovvero la posizione in cielo più lontana dal Sole, e in queste settimane è possibile osservarlo nelle migliori condizioni di illuminazione e alla minima distanza dalla Terra: 1,35 miliardi di km.

L’appuntamento principale è fissato per il 1° Luglio con serate osservative organizzate in tutto il paese, da Milano a Palermo, passando per Napoli, Roma, Genova e Cagliari.

Ma non saranno solo le grandi città a partecipare, numerosi eventi saranno organizzati in parchi naturali o piccoli borghi, un occasione quindi non solo per scoprire Saturno ma anche per immergersi nella natura e nella scoperta di tanti affascinanti luoghi della nostra penisola.

I più fortunati, che osserveranno da località particolarmente buie, lo vedranno incastonato nella flebile luce della Via Lattea.

Quest’estate poi sarà particolarmente importante in quanto la missione Cassini-Huygens, ormai in orbita attorno al pianeta da ben 13 anni, si appresta a vivere le sue ultime settimane di attività.

La sonda, frutto della collaborazione tra NASA, ESA e ASI, ha in programma per il prossimo 15 settembre uno spettacolare “tuffo” nell’atmosfera del pianeta che ha scortato per tanti anni.

Questa edizione di “Occhi Su Saturno” intende infatti celebrare anche questa grandiosa avventura dell’esplorazione spaziale, e quindi non si limiterà alla serata di osservazione collettiva, ma coordinerà numerosi eventi e conferenze che si protrarranno per l’intera estate, accompagnando la missione Cassini fino alla fine del suo viaggio.

 

Ulteriori informazioni al sito www.occhisusaturno.it

Credits: l’organizzazione è curata dall’Associazione Stellaria di Perinaldo, in collaborazione con l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma e ha ricevuto il patrocinio dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, della Società Astronomica Italiana, dell’Agenzia Spaziale Italiana, dell’Unione Astrofili Italiani e dell’European Astrosky Network.

 

Fonte: Comunicatistampa.net

Potrebbe interessarti anche:

La dolce estate romana dell’Isola del cinema
Estate al Vittoriano: tra architettura, musica e cinema

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti