Milano, danza delle lucciole nel “bosco magico”

Print Friendly, PDF & Email

A Milano esiste un luogo noto come bosco magico.

Non è il nome di un ristorante ne’ di un locale, si tratta di un’area aperta nella zona del Parco delle Cave, area nota in passato per essere frequentata da drogati e delinquenti.

Oggi questo “bosco” si è rivestito di una nuova nomea: le lucciole lo hanno scelto per i loro riti di accoppiamento che ogni anno si svolgono agli inizi di giugno.

Un vero e proprio appuntamento con queste magiche piccole luci con ali, che da sempre affascinano grandi e bambini.
E con guida ufficiale: Gianni Bianchi, membro dell’associazione “Amici della Cascina Linterno” – una cascina all’interno del parco che fu la dimora di Francesco Petrarca – accompagna chiunque voglia assistere a questo trionfo della natura, dalle 22 in poi.

Assistere e basta: nell’era in cui si è perso il valore del godere di un momento per la necessità di condividerlo immediatamente con gli amici, sono vietati cellulari e macchine fotografiche con il flash.
Ci si ferma ad ammirare le lucciole, in silenzio e senza toccare, ne’ tentare di intrappolarne qualcuna in un barattolo.

D’altra parte, soprattutto in una metropoli come Milano, poter godere di una parentesi realmente fiabesca è un lusso troppo grande per lasciarselo sfuggire.

Quasi come a Shikoku, l’isola più piccola del Giappone, dove ogni anno in questa stagione miliardi di lucciole illuminano una foresta creando un’atmosfera a dir poco stupefacente.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti