Musica e danza al Festival di Ravello

Print Friendly, PDF & Email

Il prossimo 1 luglio aprirà i battenti il Festival di Ravello, l’evento più atteso dell’estate amalfitana, che terminerà poi il 30 agosto con il concerto Musica Aeterna, diretto dal greco Teodor Currentzis.

Diverse le location coinvolte, come l’Auditorium Niemeyer e la terrazza del belvedere di Villa Rufolo, un palcoscenico naturale a picco sul Golfo di Salerno.

La 65esima edizione porterà avanti lo spirito dell’anno precedente promuovendo la contaminazione fra la musica classica e quella contemporanea, con messaggi di importanza sociale.

Si inizierà il 1 luglio con il primo degli autorevoli direttori internazionali a salire sul palco di Villa Rufolo: Adam Fischer dirigerà infatti l’Hungarian Radio Symphony Orchestra nell’esecuzione del primo Atto della Walchiria e della terza scena del terzo atto del Sigfrido.

A seguire il 2 luglio, il palcoscenico alla danza, con la rassegna Danza e Tendenze che vedrà sul palco l’opera di Francesco Clemente, storico protagonista della Transavanguardia che per la prima volta firma in Italia una coreografia originale di Karole Armitage.

Spettacolo che ruoterà attorno al tema dei muri da abbattere, tema chiave di tutta la programmazione della Danza.

L’appuntamento di spicco nel programma è però il celebre Concerto all’Alba, che quest’anno si terrà l’11 agosto e sarà affidato alle sapienti mani di Oleg Caetani che dirigerà l’Orchestra Filarmonica Salernitana “Giuseppe Verdi” all’insegna delle musiche di Rossini, Wagner e Beethoven.

 

Per conoscere l’intero programma si rimanda al sito: www.ravellofestival.com

Fonte: AdnKronos

Potrebbe interessarti anche:

Wedding Club: la Campania è la capitale dei matrimoni
Premiate a Napoli le storiche pizzerie della città


Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti