In mostra “I porti del Re” di Jakob Philipp Hacker al Castello di Gallipoli

Print Friendly, PDF & Email
Castello di Gallipoli presenta "I porti del Re"

La Sala ennagonale del Castello di Gallipoli presenta in mostra i porti delle tre estreme province orientali del Regno di Napoli con “I porti del Re”, di Jakob Philipp Hackert. 

Il Castello di Gallipoli ospita fino al 5 novembre “I porti del Re” di Jakob Philipp Hackert. La mostra, curata da Luigi Orione Amato e Raffaela Zizzari, è stata inaugurata martedì 20 giugno, alle ore 18. 

Il Castello, in provincia di Lecce, è gestito dal 2014 dall’Agenzia di Comunicazione Orione. La mostra è prodotta dal Castello in collaborazione con la Reggia di Caserta e il Comune di Gallipoli.

Sala Ennagonale Castello di Gallipoli presenta "I porti del Re"

© Castello di Gallipoli

Per “I porti del Re”, la Sala ennagonale dell’antico maniero ospita nove grandi opere dell’artista tedesco, raffiguranti altrettanti porti pugliesi del Regno di Napoli.

Queste opere furono realizzate su commissione di Re Ferdinando IV. Nella primavera del 1788, incaricò il pittore ufficiale di corte di ritrarre in dipinti e disegni tutti i porti del Regno borbonico.

Jakob Philipp Hackert realizzò un viaggio di più di tre mesi, da Manfredonia a Taranto. Preparò il materiale occorrente per poter ritrarre, una volta rientrato a Napoli, i porti delle tre estreme province orientali del Regno di Napoli: Capitanata, Terra di Bari e Terra d’Otranto.

Al rientro dai sopralluoghi, il pittore riprodusse su tele di grande dimensione i porti di Taranto e di Brindisi nel 1789. Proseguì con i porti di Gallipoli, Manfredonia, Barletta, Bisceglie e Santo Stefano di Monopoli nel 1790. Eseguì nel 1791 il porto di Trani e chiuse la serie nel 1792 con il porto di Otranto.

Credits:

“I porti del Re”

Jakob Philipp Hackert

Castello di Gallipoli

Piazza Imbriani – Gallipoli (LE)

La mostra è curata da Luigi Orione Amato e Raffaela Zizzari e prodotta dal Castello in collaborazione con la Reggia di Caserta e il Comune di Gallipoli.

Biglietti

Intero €7

Ridotto €6 (studenti, professori, forze dell’ordine, gruppi di almeno 12 visitatori e convenzioni attive)

Ridotto €4 (6-14 anni, oltre 65 anni, scolaresche, diversamente abili e relativi accompagnatori, gruppi superiori a 20 unità, residenti)

Gratuito per minori fino a 5 anni, guide turistiche con patentino e con gruppo, disabili, giornalisti accreditati.

(La biglietteria chiude mezz’ora prima della chiusura del Castello)

Info e prenotazioni

www.castellogallipoli.it

Tel. 08 33262775

Mail. info@castellogallipoli.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Marmellate che passione!

Ci siamo: il periodo delle conserve è arrivato! E tra le conserve per eccellenza c’è la marmellata: semplice da preparare (servono solo zucchero, frutta e ...
Vai alla barra degli strumenti