Approvato protocollo di intesa tra il consorzio Francesco’s Ways e Cammini d’Europa

Print Friendly, PDF & Email
Cammino di Francesco, Umbria

Firmato il protocollo di intesa tra il consorzio Francesco’s Ways e Cammini d’Europa. 

L‘Umbria rilancia un protocollo di intesa tra la Via di Francesco e Cammini d’Europa per collaborare nella progettazione per la partecipazione ai programmi 2014-2020 banditi dalla Comunità Europea. 

La Via di Francesco è l’unico cammino per raggiungere Assisi sui passi di San Francesco, partendo da Nord (La Verna) o da Sud (Greccio).

Paolo Giulietti, presidente del Consorzio, dichiara:

Non abbiamo avuto disdette, anzi in un paio di anni le nostre presenze sono raddoppiate. Crediamo quindi che i cammini religiosi siano una importante strumento di sviluppo per i territori. Soprattutto la collaborazione del Consorzio Francesco’s Ways e delle associazioni di categoria socie ha l’obiettivo a formare i piccoli imprenditori che rappresentano l’offerta turistica specializzata“.

Il Cammino di Francesco è l’unico che è dotato di un osservatorio per il monitoraggio dell’affluenza di quelli che hanno effettuato percorsi oltre i 100 km. L’obiettivo è scoprire chi sono i moderni pellegrini che camminano sulla Via di Francesco e specificarne le tipologie di motivazione (religiosa, culturale, spirituale, ecc.). 

Il segretario generale di Cammini d’Europa, Federico Massimo Ceschin, dice: 

La Formazione specializzata implica collaborazione con tutti i partner del Consorzio, il Cammino prevede sempre un cambiamento, che vuole operare nella sua vita chi lo effettua e per questo ha delle aspettative di accoglienza, dialogo, condivisione di esperienze, per cui gli imprenditori devono essere preparati. A tal fine nasce l’accoglienza specializzata del Consorzio e quindi anche i percorsi formativi per gli imprenditori che ne fanno parte. Grazie alla collaborazione con Cammini d’Europa il Consorzio punta quindi alla sinergia con altri Cammini di San Francesco, per la messa in rete di tutti i percorsi, collaborando con altri territori“. 

Per noi il Consorzio rappresenta un esempio di buona governance nel settore, proprio per gli importanti risultati raggiunti in termini di presenze e di differenziazione di offerta. La collaborazione progettuale nell’ambito dei bandi europei rappresenta un fondamentale strumento, per esempio, per cofinanziare percorsi formativi, progetti di sviluppo territoriale, ed azioni di co-marketing tra Cammini della formazione delle aziende e per la manutenzione delle strutture”.

Info:

www.ansa.it

www.viadifrancesco.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Una luna di rosso e di blu vestita

Il 31 gennaio la Luna è di scena, luminosa e brillantissima vestita di blu e di rosso. Il nostro incantevole satellite è protagonista di un evento astronomico straordinario: è ...
Vai alla barra degli strumenti