Radda: il Chianti torna al Rinascimento con due giorni di spettacoli e folklore

Print Friendly, PDF & Email

Sabato 24 e domenica 25 giugno, il Chianti torna a vivere il Rinascimento in una suggestiva cornice in cui si alterneranno battaglie e spettacoli di giullari, giocolieri, maghi e falconieri con musica e stand gastronomici.

Una festa nel segno del Ferrucci, ovvero monsignor Francesco Ferrucci detto Ferruccio che all’epoca delle Signorie era il podestà della città.

Il sipario sulla due giorni raddese si alza sabato 24 verso le 12 con l’apertura del mercatino per le vie del centro e degli stand di birra e panini.

Alle 16 partirà il corteo storico dei gruppi di Vicchio, La Fenice, Valmarina e Radda., mentre alle 17.30 la festa entra nel vivo con la partita a “palla in botte” a cui seguirà la premiazione dei vincitori.

Durante la festa sarà allestito un accampamento dove sarà possibile provare il tiro con la balestra e indossare delle vere armature. Ci saranno inoltre spettacoli di falconeria con rapaci diurni, meretricio, giullaria e trampolieri per le vie del borgo.

Alle 19 apertura degli stand gastronomici e dalle 20 percorso di paura con maghi e boia, il tutto accompagnato dalla  musica e danze della Compagnie del Barbecocul.

Domenica 25 giugno alle 17, esibizione degli armigeri a cura della compagnia storica Francesco Ferrucci. In seguito saccheggio al mercato per poi abbandonarsi alle musiche dei Lo Giullare Senza Radici e della Compagnia del Barbecocul.

Al di là delle iniziative sopra elencate, nella due giorni di Radda Rinascimentale 2017, ci sarà anche spazio per i giochi a cura di Contado e Nobiltà, il laboratorio creativo per bambini, il birrificio artigianale Lilium e quello Chianti Brew Fighters e l’accampamento ai giardini a cura della compagnia storica Francesco Ferrucci.

 

Ulteriori informazioni al sito www.agendatoscana.com

Fonte: Agenda Toscana

Potrebbe interessarti anche:

Borghi toscani, una meta per 1,4 milioni di turisti nell’estate 2016
Alla scoperta dei borghi italiani: Castelnuovo Val di Cecina
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti