La “Sibilla” di Guercino si aggiunge alla mostra “Da Giotto a Morandi”

Print Friendly, PDF & Email
Sibilla, Guercino

La mostra “Da Giotto a Morandi”, a Palazzo Baldeschi, ospita il capolavoro di Guercino la “Sibilla” fino al 15 settembre.

Il 7 giugno, il dipinto “Sibilla” di Giovanni Francesco Barbieri è entrato a far parte di “Da Giotto a Morandi. Tesori d’arte di Fondazioni e Banche italiane”, a Palazzo Baldeschi di Perugia. Sarà visitabile fino al prossimo 15 settembre.

Il Segretario Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia Fabrizio Stazi e il presidente della Fondazione CariPerugia Arte Giuseppe Depretis hanno preso parte dell’incontro. 

Promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e organizzata dalla Fondazione CariPerugia Arte, la mostra è realizzata con il contributo di Unicredit. 

L‘opera di Giovanni Francesco Barbieri, detto il Guercino, è un dipinto ad olio su tela databile al 1620 proveniente dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cento. È prevista come uno di punti di forza nel percorso espositivo, curato da Vittorio Sgarbi.

È arrivata a Perugia con due mesi di ritardo in quanto impegnata fino allo scorso 4 giugno alla mostra “Guercino tra sacro e profano”, inserita nel programma dedicato al pittore del Seicento organizzato a Piacenza. 

In occasione dell’evento sono stati presentati due accordi stretti con Busitalia e Trenitalia che prevedono agevolazioni sul biglietto di ingresso della mostra per i visitatori che presentano il ticket di viaggio.

Info:

www.fondazionecariperugiaarte.it 

www.studioesseci.net

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti